IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Loano, al Falcone la presentazione del nuovo indirizzo di studi “liceo scientifico opzione scienze applicate”

Il nuovo indirizzo di studi risulta particolarmente orientato alle discipline scientifiche, con il potenziamento di matematica, fisica e scienze

Loano. Lunedì 24 settembre alle 12 all’istituto “Giovanni Falcone” di Loano si terrà la presentazione del nuovo indirizzo di studi di “Scienze applicate” attivato lo scorso anno dalla Regione Liguria presso la scuola superiore loanese. Saranno presenti il sindaco di Loano Luigi Pignocca, il vice sindaco con delega alla scuola Luca Lettieri, il consigliere provinciale Eraldo Ciangherotti ed il consigliere regionale Angelo Vaccarezza.

Il nuovo indirizzo di studi non contempla lo studio del latino e risulta particolarmente orientato alle discipline scientifiche, con il potenziamento di matematica, fisica e scienze. Il corso è aperto a tutte le nuove tecnologie, con un utilizzo ampio e trasversale degli strumenti informatici e un’attenzione specifica per la didattica di laboratorio. Il diploma di liceo scientifico delle scienze applicate fornisce allo studente avanzate competenze negli studi riguardanti la cultura scientifico-tecnologica e una formazione culturale e metodologica che permette l’accesso a tutte le facoltà universitarie. Nel piano di studi sono previste 27 ore settimanali nel biennio e 30 nel triennio: ciò consente un’articolazione oraria dal lunedì al venerdì senza rientri pomeridiani.

“Il nuovo corso – spiegano il sindaco di Loano Luigi Pignocca ed il vice sindaco Luca Lettieri – ha consentito di ampliare notevolmente l’offerta formativa del nostro istituto con un indirizzo di studi liceale che tuttavia è molto ben collegato alla ‘tradizione’ didattica degli istituti tecnici come il ‘Falcone’. L’attivazione di questo corso da parte di Regione Liguria rappresenta un esempio di buona politica, attenta alle esigenze del territorio, e costituisce una grande opportunità per i ragazzi e le famiglie di Loano e dell’intero comprensorio. A nome di tutta l’amministrazione comunale rivolgiamo i nostri più sentiti ringraziamenti alla preside, professoressa Ivana Mandraccia, per la preziosa collaborazione nel raggiungimento di questo importante risultato”.

Accanto a questa importante novità, l’istituto loanese conferma poi la propria tradizionale e consolidata offerta formativa che comprende il settore economico (con gli indirizzi “turismo”, “amministrazione, finanza e marketing”, “relazioni internazionali” e “sistemi informativi aziendali”) e il settore tecnologico con (gli indirizzi “costruzioni”, “ambiente e territorio”, più conosciuto come geometri, e “grafica e comunicazione”). Tutti gli indirizzi di studio permettono l’accesso alle facoltà universitarie: particolarmente indicate per gli studenti del settore economico sono giurisprudenza, economia, scienze del turismo e lingue, mentre dal settore tecnologico indirizzo geometri gli allievi si orientano prevalentemente su architettura e ingegneria.

La qualità dell’offerta formativa è confermata dal gran numero di studenti che, anche quest’anno, hanno deciso di continuare il loro percorso di studi presso la scuola superiore loanese: attualmente l’istituto “Falcone” ospita 735 alunni suddivisi in 31 classi.

“L’istituto – aggiunge la dirigente scolastica Ivana Mandraccia – offre laboratori di informatica (ed è un test-center per l’Ecdl, cioè la patente europea per i computer), di scienze, di chimica, di lingue, di progettazione grafica, di Cad, di costruzioni e impianti. Inoltre, grazie ad un finanziamento europeo le dotazioni laboratoriali verranno ancora ampliate e aggiornate nei prossimi mesi. Attualmente l’istituto ha in via di realizzazione progetti europei riguardanti l’inclusione scolastica e l’alfabetizzazione degli alunni stranieri e in questo anno scolastico sta preparando l’avvio del progetto per il potenziamento delle competenze di base destinate al biennio e sulla cittadinanza europea con soggiorno studio all’estero. A questo proposito sono già ai nostri di partenza due esperienze di soggiorno studio con meta Salamanca per gli studenti di spagnolo e Berlino per gli allievi del corso turismo che studiano il tedesco. Il gruppo di Berlino avrà anche modo di affrontare l’esperienza dell’alternanza-scuola lavoro all’estero”.

Altro tema verso il quale l’istituto “Falcone” dedica grande attenzione è l’alternanza scuola-lavoro: “La scuola vanta convenzioni e progetti formativi con moltissimi partner: il Fai, i i musei locali, studi professionali, società del settore turistico. Gli allievi degli ultimi anni hanno anche la possibilità di imbarcarsi su Grandi Navi Veloci e realizzare un’esperienza altamente formativa per la propria crescita personale e professionale. Senza dimenticare gli ottimi posizionamenti a concorsi nazionali come il concorso economia dell’Università di Trento e alla competizione Young Business Talents”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.