IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Lettere al direttore

Italia Nostra, il messaggio della presidente uscente di Alassio

Più informazioni su

Alassio. Da quando ho avuto capacità di intendere ho sentito parlare di Italia Nostra e con lei sono cresciuta.

Ricordo alcune delle grandi battaglie: Venezia, Roma, la Sardegna, la Liguria e la nostra martoriata Riviera. I Centri Storici, la campagna contro il Nucleare, la Salvaguardia del Verde, l’istituzione dei Parchi (sempre tenendo conto delle necessità degli abitanti) erano consuetudine nelle conversazioni in famiglia, come l’intensa amicizia e collaborazione con Antonio Cederna ma anche con Renzo Piano.

Mi sono iscritta tardi a Italia Nostra ma il mio impegno sui temi della salvaguardia del nostro paesaggio è sempre stato vivo e presente nella mia professione di insegnante.

Ora sono quasi 10 anni che mi dedico alla sezione di Alassio. Sono stati anni intensi e ricchi di esperienze e conoscenze interessanti. Dopo alcune difficoltà iniziali abbiamo formato una bella squadra. Fra coloro che ci hanno sostenuto una menzione particolare meritano Silvia e Antonio Ricci, sempre disponibili a partecipare e a mettersi a disposizione (recente ancora la visita guidata alla Pergola per gli iscritti al nostro Corso di Formazione) e Alberto Beniscelli, grande amico, che mi ha coinvolto nell’ incarico della Sezione, presente nel dispensare informazioni e suggerimenti e anche nella veste di conferenziere .

Ricordo poi con riconoscenza: Diego Moreno, Beppe Dematteis, Massimo Quaini, Alessandra Mottola Molfino, Anna Finocchi, Donatella Murtas, Alessandro Scarpati, Elena Accati,Vittorio Coletti, Maurizio Dematteis, il Soprintendente per i beni archeologici della Liguria Bruno Massabò, il prof. Mariotti, Federico Anghelè, Franco Manzitti e la Cooperativa Olivicola di Arnasco,che hanno messo a disposizione le loro competenze per trasmetterle al nostro pubblico, sempre intervenuto numeroso, sia nelle conferenze organizzate in occasione delle settimane dei “Paesaggi sensibili” : “ Paesaggi o Paesacci?”, “Facciamoli secchi”, “Iulia Augusta 13 a.C.”, sia nella mostra e incontro sui Paesaggi Terrazzati nel Mondo della primavera scorsa,
sia nel Corso di Formazione per docenti del 2016-17.

Nella Biblioteca di Alassio si è svolto anche l’incontro partecipatissimo in occasione delle elezioni a Candidato Sindaco nel 2013. Fra le nostre principali attività per la difesa di Alassio, in continuazione con gli anni precedenti, vanno ricordati: l’impegno per la salvaguardia dell’Hanbury Tennis Club, per Punta Murena, per contrastare le costruzioni in collina, per rendere più accessibile e conosciuta la via Iulia Augusta, la denuncia alla lista rossa della Torre di Santa Croce, il ricorso per la tutela delle Aree Verdi Pubbliche. Abbiamo collaborato inoltre con nostri articoli sull’Alassino, su Rivisto e in alcune trasmissioni televisive ( Tg1 servizio sulla pericolosità dei rii ad Alassio, sul Tg 3 in -Prodotto Italia-, servizio su Arnasco, in un’intervista a Imperia Tv) e abbiamo promosso un sondaggio sui luoghi più amati dagli alassini. Per diversi anni abbiamo dato luogo anche ad iniziative ricreative che hanno coinvolto, fra gli altri, l’Unitrè, come i viaggi del programma: “Conoscere la Liguria”, durante i quali abbiamo visitato a Genova, con guide di prestigio, il Palazzo Reale, i Palazzi dei Rolli, Santa Maria di Castello e il Centro Storico di Genova oltre al Palazzo del Principe, al Palazzo Spinola, al museo Galata e alla Commenda di Prè e a diverse mostre al palazzo Ducale. La sezione di Alassio ha inoltre collaborato con l’Alleanza Paesaggi Terrazzati, partecipando all’incontro mondiale a Venezia e Padova in cui una scuola seguita da noi ha vinto il primo
premio.

I Corsi di foto e il premio fotografico per anni sono stati anche una bella occasione di incontro per scambiarci gli auguri di Natale. L’attività nelle scuole è stata sempre viva, considerando l’importanza di partire da lì per l’educazione ai temi di Italia Nostra. Per due volte i ragazzi dell’Istituto Agrario di Albenga hanno vinto il Concorso nazionale di Italia Nostra, abbiamo partecipato a incontri alla scuola media, sia ad Andora che ad Alassio, abbiamo collaborato con l’Istituto Alberghiero di Alassio e nel 2017-18 siamo stati l’Ente Formatore per l’Alternanza Scuola- Lavoro con il Liceo G. Bruno di Albenga che ha lavorato all’interno della mostra alla Chiesa Anglicana sui Paesaggi Terrazzati , mentre nella stessa mostra, poi trasferita ad Albenga, hanno lavorato gli studenti dell’Istituto Agrario di Albenga.

Durante gli anni della mia presidenza sono sempre stata convinta della necessità di un lavoro di squadra, della ricerca di un dialogo, ove possibile, del no all’integralismo, ma anche del no a nuovo cemento, del rivestire col verde, del valorizzare la cultura e il paesaggio locale. Ora, dopo dieci anni, mi sembra giunto il momento di un’ alternanza che sarà sicuramente portatrice di nuovi entusiasmi e iniziative.

Auguri alla nuova presidente Giusi Mazzola con la quale continuerò a collaborare per quanto riguarda il settore Educazione e anche come iscritta.
Grazie a tutti.

Giovanna Fazio

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.