IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Fondi disabilità, il Pd chiede chiarezza. Rossetti: “Da luglio stop alle valutazioni sui contributi”

L'esponente Dem: "I fondi saranno stanziati retroattivamente? Situazione di grave incertezza"

Liguria. “L’assessore Viale faccia chiarezza sulla sospensione dei fondi per la grave disabilità: è vero che c’è stato lo stop delle valutazioni per l’erogazione dei contributi? Le valutazioni ripartiranno? E nel caso il contributo verrà erogato retroattivamente e cioè da quando la domanda è stata inoltrata?”.

A chiederlo con un’interrogazione che verrà presentata domani in Consiglio regionale è il consigliere ligure del Pd Pippo Rossetti. Secondo l’esponente del Partito Democratico, infatti, “la vicepresidente Viale in un primo momento (e in concomitanza con le elezioni di marzo) ha raddoppiato i contributi, ma poi, non avendo raddoppiato le poste a bilancio per il fondo, si è accorta di non poter tenere fede all’impegno preso. E così, da luglio, la valutazione delle nuove domande è rimasta in sospeso e verrà posticipata al prossimo mese; le domande di agosto saranno invece valutate a novembre e quelle di settembre a dicembre. In questo modo la Giunta risparmierà tre mesi…”.

Scendendo nello specifico Rossetti sottolinea, nella sua interrogazione, che “le misure rivolte alle persone con grave disabilità come il Fondo Regionale per la Non Autosufficienza, la Gravissima disabilità e la Vita Indipendente sono necessarie ma mai sufficienti per sostenere tutti quei nuclei familiari che faticano con coraggio nell’affrontare tutti i giorni i problemi derivanti dal vivere la disabilità. Con nota del 26 giugno scorso inviata da ALISA ai direttori dei Distretti Sociali e ai Direttori dei Distretti Sanitari, in virtù di un monitoraggio della spesa per le misure della non autosufficienza, – prosegue il consigliere regionale del Pd – si richiede che ‘a partire dalle nuove domande pervenute dal mese di luglio 2018 per la durata del trimestre 1 luglio – 30 settembre 2018 si applichi un percorso di valutazione delle domande al fine della valutazione del contributo in modo da disporre di un elenco ammessi che riporti valore ISEE e ordine di presentazione della domanda. Tale elenco scaturirà automaticamente dal Sistema Informativo a oggi in uso per le domande della Gravissima Disabilità sia per il FRNA con l’ordine di priorità, rispetto al quale alla fine del trimestre si procederà alla fase di valutazione sanitarie’”.

In una nota successiva del 24 luglio, prosegue Rossetti, “ALISA a seguito di una precedente nota del 17/7/2018 prot 13932 sull’invio ad ALISA dei PAI valutati nelle UVM (unità di valutazione, multidisciplinare) del mese di giugno, conferma la validazione degli interventi proposti nei PAI dell’UVM del solo mese di giugno”. Pertanto, precisa ancora Rossetti “si evince dalle comunicazioni di ALISA che ai Direttori Sociali e ai Direttori Sanitari vengono chiesti: la sospensione delle UVM da luglio a settembre; la sospensione di tutte le valutazioni, sanitarie e sociali, delle domande pervenute dal mese di luglio; la sospensione delle revisioni del PIA e lo slittamento al 26 luglio delle validazioni degli elenchi erogazione a FILSE luglio 2018 da parte dei Direttori Sociali con conseguente rinvio dell’autorizzazione all’erogazione delle misure, anche relativamente ai PIA già approvati nelle UVM di giungo 2018’”. Al momento, inoltre, il sistema informativo consente solo l’inserimento delle domande e del relativo ISEE.

Secondo Rossetti “tutte queste comunicazioni sottintendono uno stop all’erogazione dei contributi a causa del rischio di sforare l’annuale disponibilità finanziaria visto che tale situazione si è creata anche per le scelte politiche che ora mettono a rischio la garanzia di continuità e universalità della misura”. Proprio per questo il consigliere regionale del Pd chiede alla Giunta e all’assessore Viale di chiarire se confermano lo stop delle valutazioni per l’erogazione dei tre contributi (Fondo non Autosufficienza, Vita Indipendente e Grave Disabilità) e delle valutazioni fino alla fine del mese di settembre e se intendono, una volta ripartite le valutazioni, nei casi di parere positivo ai fini dell’erogazione della misura, emettere anche retroattivamente il contributo dovuto coprendo al 100% le domande ammissibili alle misure”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.