IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Firmato il gemellaggio tra Andora e Larvik, il comune norvegese di Thor Heyerdahl

Presentato il progetto del museo dedicato all'esploratore, Demichelis: "Obiettivo reciproco creare un circuito turistico con la Norvegia"

Più informazioni su

Andora. “Da oggi un legame più stretto unisce Larvik e Andora. Vogliamo che, in futuro, i turisti che visitano il nostro comune per conoscere la storia di Thor Heyerdahl abbiamo modo di poter venire anche qui in Liguria a scoprire il luogo dove il nostro grande esploratore ha deciso di vivere per 40 anni. E’ un gemellaggio che ha prospettive turistiche, culturali e anche economiche perché abbiamo molti punti in comune e siamo interessati anche ai vostri prodotti tipici”.

Con queste parole il sindaco di Larvik, Rune Høiseth, ha spiegato gli obiettivi dell’accordo di gemellaggio che è stato sottoscritto questa mattina a Palazzo Comunale con il primo cittadino di Andora, Mauro Demichelis, alla presenza dell’assessore alla cultura Maria Teresa Nasi.

gemellaggio Andora larvik

“E’ un sigillo ufficiale su progetti a cui stiamo lavorando dal 2015 e che si concretizzeranno a breve – ha confermato il sindaco Mauro Demichelis – Il primo è l’apertura di una sala dedicata a Thor Heyerdahl nel Museo Mineralogico Dabroi, la possibilità di aprire anche uno shop con oggetti, libri e gadget dell’Istituto Thor Heyerdahl, oltre la realizzazione di mostre a tema. Proprio in occasione della firma del Gemellaggio, insieme a Christine Enrile, che cura per il Comune gli eventi di Palazzo Tagliaferro, ho presentato la pianta dello spazio che dedicheremo al grande esploratore, che sarà allestito in collaborazione con il Comune di Larvik, con i famigliari e gli enti norvegesi delegati alla promozione della figura di Heyerdahl. Un primo passo per creare un circuito turistico legato alla cultura, ma anche all’enogastronomia e allo sport che unisca Andora alla Norvegia, bacino economicamente interessante”.

Il primo cittadino di Larvik, come già accaduto nel corso della sua ultima visita ad Andora ha voluto visitare alcune aziende del territorio. Nel 2016, il sindaco norvegese aveva apprezzato le coltivazioni di Basilico e di Dill. Oggi, accompagnato dall’Assessore Maria Teresa Nasi e dalla signora Renata Tiramani che ha collaborato fattivamente alla realizzazione del gemellaggio, ha visitato il Frantoio dei Fratelli Morro dove gli sono state spiegate tutte le fasi della produzione dell’olio extravergine d’oliva e ha degustato alcuni prodotti tipici. Ha quindi visitato il vivaio Rocchetti dove ha potuto conoscere la locali piante aromatiche, apprezzandone varietà e profumi.

gemellaggio Andora larvik

“Il Sindaco di Larvik, ha sottolineato è possibile fare un gemellaggio anche dal punto di vista gastronomico, ricordando che Andora e Larvik hanno in comune i prodotti del pescato, che gli aromi liguri si sposano bene con la cucina tipica norvegese e che le nostre produzioni agricole sono di grande interesse e qualità – ha spiegato Maria Teresa Nasi – Un concetto di cultura nella più ampia eccezione del termine che è oggi la strada migliore da percorrere per far dialogare due comuni nel nome di Thor Heyerdahl e delle tradizioni di due territori che, pur distanti geograficamente, sentono di avere molto in comune”.

Nel corso dell’incontro sono stati presentati anche i progetti di Andora Comune Europeo dello Sport 2018 e le innumerevoli possibilità di praticare ogni tipo di sport che il territorio offre.

gemellaggio Andora larvik

La delegazione di Larvik assisterà questa sera al concerto dei vincitori del Concorso T.O.S.C.A., organizzato dall’Associazione Amusando che ha promosso molti concerti ed iniziative culturali a Larvik e a Oslo e che assegna un premio speciale dell’Istituto Thor Heyerdahl. I quattro vincitori di T.O.S.C.A saranno ospitati a Larvik per realizzare dei concerti.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.