IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

“Festival di Sanremo degli chef”: tra i cuochi selezionati c’è anche lo chef di Alassio Giorgio Servetto

Nove i cuochi che si sfideranno in rappresentanza di sei regioni d’Italia: tre sono liguri

Alassio. Ci sarà anche Giorgio Servetto (ristorante “Nove” di Alassio), tra i nove cuochi che si “sfideranno”, venerdì 4 ottobre, per l’edizione 2018 del Festival di Sanremo degli Chef.

L’evento è in programma nel Teatro dell’Opera del Casinò sanremese (lo stesso che ospiterà l’anteprima del Festival canoro a dicembre) e l’esibizione degli chef si svolgerà in diretta, davanti al pubblico in sala e soprattutto davanti ad una giuria di grandi personaggi del mondo del Food.

In pole position Davide Scabin, istrionico chef pluristellato, personaggio televisivo e titolare del ristorante Combal Zero di Torino. Accanto a lui la brava e bella Cristina Chiabotto a ricomporre così la coppia già protagonista sui canali Mediaset della trasmissione Giallo Zafferano. Giurato e co-conduttore anche Paolo Massobrio, critico gastronomico e autore dell’omonima guida. Previsti, inoltre, momenti musicali e di spettacolo.

Una serata  tutta dedicata agli chef e alla loro creatività e bravura, nell’ambito di una manifestazione incentrata sul mondo del cibo – “Sanremo con Gusto” – che si articolerà in quattro giorni, dal 4 al 7 ottobre, tra esposizioni di prodotti, degustazioni, menù a tema, incontri e convegni, con la partecipazione significativa di Slow Food. Previsti piatti fantasiosi e prelibati, legati ai prodotti dei territori, protagonisti loro di questo nuovo Festival anche nell’abbinamento “cibo & canzoni”, tema di questa edizione.

I nove cuochi selezionati per il “Festival di Sanremo degli chef” 2018 rappresentano ben sei regioni d’Italia e ovviamente anche modi differenti di concepire la cucina. Insieme a Servetto e ai liguri Marco Visciola (“Il Marin” di Genova) ed Emanuele Donalisio (“Giardino del Gusto” di Ventimiglia),  a cucinare in palcoscenico ci saranno anche  i piemontesi Marco Rossi (“Mugnaia” di Ivrea) ed Enrico Pivieri (“Cavallo Scosso” di Asti), il lombardo Damiano Dorati (“Le Cave Cantù” di Casteggio), il toscano Diego Poli (“Filippo Mud” di Pietrasanta) e il veneto Marco Volpin (“Le Tentazioni” di Padova).

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.