IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Ex casa Comunale di Campochiesa, la proposta di Ciangherotti per ultimare la ristrutturazione

"Vorrei affidarla alla confraternita dei Disciplinanti di san Giovanni Battista"

Albenga. “Entro la fine di settembre termineranno i lavori di rifacimento del tetto della Casa Comunale di Campochiesa, opera per cui il Comune ha speso 65 mila euro. A quanto mi risulta ci sarebbero ancora 5 mila euro, frutto del risparmio nei lavori del tetto, che verranno spesi per mettere in sicurezza le facciate prima di smontare i ponteggi. Mancano, però, e mancheranno in futuro, vista la situazione, i soldi per la ristrutturazione interna e per mettere a norma gli impianti esistenti, lavoro ben più consistente”. A dirlo è il capogruppo di Forza Italia in Consiglio comunale ad Albenga e consigliere provinciale Eraldo Ciangherotti che attacca le scelte della giunta.

“L’assessore Passino vorrebbe destinare l’immobile a centro di valorizzazione delle eccellenze agroalimentari ingaune, copiando la mia proposta di qualche mese fa quando ho annunciato la volontà di creare un centro di valorizzazione nella villetta ex XXV Aprile, di fronte al mare, in pieno centro. Evidentemente Passino non vuole creare il centro visto l’investimento che si dovrebbe fare e la mancanza di fondi. Quando, il prossimo anno, saremo al governo di Albenga, lavoreremo, invece, per poter affidare la Casa Comunale alla confraternita dei Disciplinanti di san Giovanni Battista (sempre che la confraternita sia d’accordo), a Campochiesa, in comodato gratuito in base all’art. 3 della L. 206/2003 che consente a Stato, Regioni, Province e Comuni di concedere in comodato gratuito alla Chiesa immobili per attività sociale di oratori. Proporrei alla confraternita dei Disciplinanti di san Giovanni Battista, a Campochiesa, di prendere in comodato gratuito la palazzina che va ristrutturata all’interno” prosegue Ciangherotti.

“Il Comune, con fondi europei, o la chiesa con l’8 per mille, possono in sinergia lavorare per trovare i fondi per sistemarla. La confraternita avrebbe così una sede per le proprie attività nel cuore del paese, e allo stesso tempo potrebbe accogliere con significativo incremento di attività pastorale il priorato diocesano” conclude il capogruppo di Forza Italia in Consiglio comunale e consigliere provinciale.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.