IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

I Magazine di IVG.it - La Quinta di Copertina

Due libri per… chi ama le storie vere o quelle di speranza e amicizia

"La quinta di copertina" è la rubrica per gli appassionati di lettura, ogni venerdì due libri consigliati da "La Compagnia dei Lettori"

Più informazioni su

La Compagnia dei Lettori è un gruppo nato allo scopo di leggere e parlare di libri condividendo emozioni e riflessioni scaturite da una passione comune. Si riunisce ogni primo martedì del mese alla Feltrinelli di Savona.

Chi desidera partecipare agli incontri, può scrivere a lacompagniadeilettori@gmail.com. In questa rubrica, ogni venerdì, verranno consigliati due libri ad altrettante “categorie” di lettori.

CONSIGLIATO PER CHI AMA LE STORIE VERE

TITOLO: Memorie di una geisha

AUTORE: Arthur Golden. Fu istruito alla Scuola Baylor(una scuola privata coeducazionale per studenti sia giornalieri sia collegiali). Frequentò l’Università di Harvard e si laureò in storia dell’arte, specializzandosi nell’arte giapponese. Nel 1980 ottenne un master di arte in storia giapponese alla Columbia University ed imparò anche il cinese. Dopo un’estate all’università di Pechino, lavorò a Tokyo. Quando tornò negli Stati Uniti, prese un M.A. in inglese all’università di Boston.

EDITORE: Tea

ANNO: 1997

PAGINE: 541 pag

PREZZO:  12,00 Euro

CITAZIONE: “conduciamo la nostra esistenza come acqua che scende lungo una collina, andando più o meno in un’unica direzione finché non urtiamo contro qualcosa che ci costringe a trovare un nuovo corso”.

” Da bambina credevo che la mia vita non sarebbe stata turbata da nulla se il signor Tanaka non mi avesse strappata alla mia casa ubriaca; ora so che il nostro mondo è tanto instabile quanto un’onda che si innalza in mezzo all’oceano. Quali che siano stati i nostri conflitti e i nostri trionfi, per quanto indelebile sia il segno che questi abbiano potuto lasciare su di noi, finiscono sempre per stemperarsi come una tinta ad acquerello su un foglio di carta”.

TRAMA: Un romanzo, attentamente documentato, che conserva l’immediatezza e l’emozione di una storia vera. Che cosa significa essere una geisha lo apprendiamo così dalla voce di Sayuri che ci racconta la sua storia: l’infanzia, il rapimento, l’addestramento, la disciplina, tutte le vicende che, sullo sfondo del Giappone del ‘900, l’hanno condotta a diventare la geisha più famosa e ricercata.

OPINIONE: Dopo che il romanzo fu pubblicato, Arthur Golden fu denunciato da Mineko Iwasaki per diffamazione e violazione di contratto, il quale diceva che non si sarebbe fatto riferimento a lei nel libro, ma Golden citò il suo nome anche nei ringraziamenti. La conseguenza per Iwasaki fu quella di diventare bersaglio delle critiche per aver divulgato informazioni private e segrete sul mondo della geisha e vari personaggi che ne avevano fatto parte o lo avevano frequentato, finanche a vedersi minacciare di morte. Il caso si chiuse con un accordo extragiudiziale: la casa editrice di Golden pagò una grande somma di denaro a Iwasaki. In seguito Iwasaki pubblicò un suo libro di memorie dal titolo “Geisha of Gion”. E’ un viaggio verso una terra esotica, ormai tuttavia cambiata; è un percorso verso un’epoca lontana; è un cammino compiuto nei panni di una geisha che ti permette in pieno di sentire il profumo di una cultura così differente dalla nostra. E’ un libro che ri arricchisce oltre che una storia a tutto tondo che ti commuove e fa riflettere.

——–

CONSIGLIATO PER GLI AMANTI DELLE STORIE DI SPERANZA E AMICIZIA

TITOLO: La ragazza della neve

AUTORE: Pam Jenoff. Nata nel Maryland e cresciuta nei dintorni di Philadelphia, ha frequentato la George Washington University a Washington. Dopo un’esperienza al Pentagono, è stata trasferita al Dipartimento di Stato e poi assegnata al Consolato degli USA a Cracovia, in Polonia.

EDITORE:Newton Compton

ANNO: 2017

PAGINE:  352 pag

PREZZO:   10,00 Euro

CITAZIONE: “Fortunata. Me lo sentii dire per la prima volta da un’anziana tedesca: “tu sei un’ariana perfetta”.  Pensavo che scherzasse; avevo i capelli biondi e un piccolo naso a patata. Il mio corpo era robusto – atletico, finchè non aveva iniziato a rammollirsi e arrotondarsi.”

TRAMA: Noa ha sedici anni ed è stata cacciata di casa quando i genitori hanno scoperto che è rimasta incinta dopo una notte passata con un soldato nazista. Rifugiatasi in una struttura per ragazze madri, viene però costretta a rinunciare al figlio appena nato. Un giorno Noa scopre un carro merci dove sono stipate decine di bambini ebrei destinati a un campo di concentramento e non può fare a meno di ricordare suo figlio. È un attimo che cambierà il corso della sua vita: senza pensare alle conseguenze di quel gesto, prende uno dei neonati e fugge nella notte fredda. Dopo ore di cammino in mezzo ai boschi Noa e il piccolo, stremati, vengono accolti in un circo tedesco, ma potranno rimanere a una condizione: Noa dovrà imparare a volteggiare sul trapezio, sotto la guida della misteriosa Astrid. In alto, sopra la folla, Noa e Astrid dovranno imparare a fidarsi l’una dell’altra, a costo della loro stessa vita.

OPINIONE: Storia piena di grandi decisioni che hanno cambiato la vita dei personaggi, in meglio o in peggio. Decisioni sofferte, difficili, coraggiose, decisioni che mettono in pericolo e conducono verso la morte. Decisioni dettate dalla paura o dall’amore, decisioni prese per coloro a cui si tiene. Decisioni che si ricordano per il resto della vita.
E’ un libro in grado di trasmettere grandi emozioni, che ti prende fin dalla prima pagina e riuscirete a divorare senza problemi,  è in parte ispirato a fatti realmente accaduti.

“La quinta di copertina” è la rubrica per gli appassionati di lettura, ogni venerdì due libri consigliati da “La Compagnia dei Lettori”: clicca qui per leggere tutti gli articoli

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.