IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Cairese in lutto, addio all’ex dirigente Elvio Zei

La società calcistica piange una delle figure più importanti della sua storia

Cairo Montenotte. “Un giorno che sapevamo sarebbe arrivato, ma che speravano fosse più tardi possibile. Invece, oggi, la sorte e la malattia ci hanno portato via uno dei più grandi uomini gialloblù. Elvio Zei ci ha lasciati creando un immenso vuoto alla sua tanto cara e amata Cairese“. Così la società calcistica valbormidese esprime il proprio cordoglio per la scomparsa di una delle sue storiche figure dirigenziali. Zei è morto oggi all’età di 84 anni.

Da sempre, fino a quando la salute gliel’ha consentito, era una presenza fissa al campo, durante gli allenamenti e le partite della prima squadra, ma non solo. Era un acceso sostenitore anche dei ragazzi del settore giovanile che seguiva con il suo solito ardore e attenzione. Elvio è stato vicepresidente negli anni ’90 e presidente onorario fino al 2016, oltre che caloroso tifoso della Cairese, dimostrando sempre grande generosità e amore per i colori gialloblù, che aveva cuciti sulla pelle e sul cuore.

“Sono stato ventisei anni presidente della Cairese ed Elvio è sempre stato al mio fianco – racconta con onore ed orgoglio misti a grande tristezza Franco Pensiero, ex presidente del sodalizio -. Era una persona leale, sportiva, entusiasta, di spiccata brillantezza. Per lui il calcio era una vera proprio passione. Il suo cuore e la sua emotività erano enormi, non ho mai conosciuto un’altra persona come lui, un uomo di parola, un vero uomo di una volta”.

Suo grande amico anche il direttore generale Franz Laoretti che, prima da giocatore e poi da dirigente, ha vissuto insieme a lui l’esperienza gialloblù: “Negli anni ’90 per tutti noi giocatori rappresentava un secondo padre, ci accompagnava ovunque, nelle partite in casa o in trasferta la sua presenza non mancava mai. Per noi era una sicurezza e un punto di riferimento importantissimo. Anche negli ultimi anni, nonostante la malattia, insieme alla moglie cercava di essere presente facendo sentire sempre il suo amore per i colori gialloblù. Per tutto l’ambiente societario è una perdita dolorosissima. Domani (ore 15 chiesa San Lorenzo di Cairo, ndr) la Cairese andrà a dargli l’ultimo saluto, saremo lì tutti insieme ad abbracciare la sua famiglia e a dimostrargli la nostra immensa riconoscenza e quanto gli abbiamo voluto bene e continueremo a volerglielo“.

“Ciao Elvio, resterai sempre nei nostri cuori, siamo sicuri che da lassù continuerai a darci la tua carica e a tifare gialloblù!”.

Nella foto: Elvio Zei premia Javier Zanetti.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.