IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Bando periferie, il Pd ribatte alla Lega: “Noi a difesa dei fondi, loro contro il nostro territorio”

Ecco la controreplica del Pd alle parole del segretario provinciale leghista: "Mobilitazione per salvare le risorse per il savonese e la Liguria"

Savona. “Un bel tacer non fu mai scritto… Sul fatto che Vazio sia stato giorno e notte a lavorare in Parlamento per la Liguria sul Bando Periferie lo dicono i resoconti e video dei suoi interventi in Parlamento; resoconti che attestano anche in modo devastante non solo il silenzio, ma la totale assenza dei parlamentari Liguri della Lega e del M5S”. Così la federazione provinciale del partito Democratico ribatte alle parole del segretario provinciale della Lega Roberto Sasso Del Verme.

“Anzi, quando sono stati presenti, sono stati pronti per votare in aula contro gli ordini del giorno che avrebbero impegnato il Governo a dare corso almeno agli impegni promessi all’Anci”.

E la segreteria provinciale Pd rincara la dose: “Prendiamo atto che la Lega non abbia apprezzato il video-denuncia di Vazio sulla cena dei parlamentari del Carroccio a base di porchetta d’Ariccia nei palazzi del Ministero dell’Interno. E comprendiamo al tempo stesso l’imbarazzo di chi deve difendere quei parlamentari che hanno partecipato a quelle nobili libagioni proprio nel momento in cui venivano sottratti i 170 milioni alla Liguria, i 18 milioni a Savona, venivano bloccati gli ammortizzatori sociali e le integrazioni salariali per l’area di crisi del savonese”.

“Ora grazie alla battaglia del nostro parlamentare e del gruppo Pd organizzeremo una mobilitazione delle amministrazioni comunali coinvolte e dei rappresentanti delle categorie economiche e sociali nel tentativo di salvare ciò che voi avete distrutto”.

“A voi leghisti resta l’imbarazzo per aver eletto una rappresentanza politica che non ha trovato di meglio da fare che, per pianificare come non restituire i 49 milioni “truffati” agli italiani, ingozzarsi di vino e porchetta d’Ariccia” concludono dalla segreteria Pd.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.