IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Andora dice sì all’educazione alla cittadinanza come materia scolastica

Da domani si potrà aderire alla raccolta firme promossa dall'Anci

Andora. Anche il Comune di Andora aderisce alla raccolta di firme nazionale promossa dall’Anci per sostenere l’introduzione dell’educazione alla cittadinanza come materia scolastica, attraverso una legge di iniziativa popolare.

Da domani mattina, sarà possibile dare la propria adesione alla proposta rivolgendosi all’Ufficio Servizi demografici. Ad apporre per primo la firma e dare il via alla raccolta è stato il sindaco Mauro Demichelis, insieme all’assessore ai servizi demografici Maria Teresa Nasi.

Andora è fra i primi comuni della provincia di Savona ad aver aderito all’iniziativa nazionale grazie all’impegno del capogruppo di maggioranza Daniele Martino che, oltre ad essere delegato all’Istruzione, ricopre l’incarico di coordinatore regionale dell’Anci Giovani Liguria. In questo ruolo, Martino si era già fatto portatore a livello regionale dell’iniziativa “Una scelta in comune” che permette ai cittadini di esprimere la loro volontà di donare gli organi e i tessuti, facendo una dichiarazione all’anagrafe comunale al momento del rinnovo della carta d’identità.

Oggi la sfida riguarda il mondo della scuola che Martino conosce bene, essendo lui stesso un docente. Per diffondere il progetto, è stata pianificata una campagna di promozione sui social e attraverso la distribuzione di materiale informativo e locandine. A livello nazionale dovranno essere cinquantamila firme necessarie per il deposito in Parlamento della legge di iniziativa popolare.

“Questa raccolta firme rappresenta un importante momento di consapevolezza civica; rendere obbligatoria per i nostri ragazzi la conoscenza di come è organizzato lo Stato fornirà loro gli strumenti adeguati per affrontare le sfide che li attendono – ha dichiarato Daniele Martino, capogruppo di maggioranza del Comune di Andora – Ringrazio per questo il sindaco Mauro Demichelis e l’assessore Maria Teresa Nasi per la disponibilità e l’interesse dimostrati; sul fronte regionale, sono impegnato attivamente con i ragazzi del coordinamento regionale di Anci giovani per fare aderire quanti più Comuni liguri a questa sottoscrizione”.

Le scuole di Andora, anche in collaborazione con il Comune, sono da sempre molto attive sul fronte dei laboratori e delle iniziative didattiche sia di educazione civica che legati ai temi dell’ambiente e alimentazione.

“Inserire l’educazione alla cittadinanza nell’orario scolastico della scuola secondaria di primo grado sarebbe anche semplice utilizzando l’ora di approfondimento”, ha dichiarato Maria Teresa Nasi assessore ai servizi demografici ed ex dirigente scolastica.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.