IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Anche Savona aderisce alla prima “Giornata nazionale della prevenzione sismica”

Tecnici esperti di prevenzione sismica si ritroveranno in piazza Sisto per promuovere il programma “Diamoci una scossa”

Savona. Circa 500 piazze, 5 milioni di cittadini sensibilizzati e 1 milione di unità abitative coinvolte in visite informative. Sono queste le cifre e gli obiettivi della prima Giornata Nazionale della Prevenzione Sismica organizzata per domenica 30 settembre e promossa da Fondazione Inarcassa, Consiglio Nazionale degli Ingegneri, Consiglio Nazionale degli architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori e con il patrocinio di Inarcassa, ministero del Lavoro e delle politiche sociali e ministero della Giustizia.

L’iniziativa ha l’obiettivo “di favorire e promuovere la cultura della prevenzione sismica e un concreto miglioramento delle condizioni di sicurezza del patrimonio immobiliare del nostro paese. Per farlo migliaia di ingegneri e architetti ‘scenderanno in campo’ in tutta Italia e saranno a disposizione di cittadini e amministratori di condominio nelle circa 500 Piazze della Prevenzione Sismica”.

Con questo obiettivo, i tecnici esperti di progettazione e prevenzione sismica dell’Ordine degli ingegneri di Savona, in collaborazione con l’Ordine degli Architetti e coadiuvati dalla Protezione Civile, saranno presenti a Savona in piazza Sisto IV dalle 10 alle 17, per promuovere il programma di prevenzione attiva ‘Diamoci una Scossa!’.

Attraverso l’iniziativa, nelle piazze e sul sito www.giornataprevenzionesismica.it sarà possibile richiedere e fissare visite tecniche informative che si svolgeranno a novembre, Mese della Prevenzione Sismica, quando i professionisti, esperti in rischio sismico e appositamente formati, saranno disponibili per fornire, senza alcun costo per i cittadini, i principali elementi che possono incidere sulla sicurezza della propria abitazione e illustrare le possibilità di interventi di riduzione del rischio sismico finanziabili attraverso l’incentivo statale del Sisma Bonus.

“Finalmente avremo la possibilità di scendere in piazza e sensibilizzare la popolazione nei riguardi della sicurezza della propria abitazione, che non dovrà essere solo bella e performante dal punto di vista energetico ma, soprattutto, essere adeguata a sopportare l’azione di un terremoto e proteggere la salute e l’incolumità dei suoi abitanti, grandi e piccoli. Noi ingegneri di Savona, come sempre, saremo in prima linea come abbiamo fatto per gli eventi dell’Aquila e del Centro Italia. Ma questa volta parleremo, finalmente, di prevenzione, non di ricostruzione, oltre che delle opportunità fiscali a cui il cittadino potrà attingere, aspetto non certamente secondario”, ha dichiarato il presidente dell’ordine degli ingegneri Pastorino.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.