IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

A Quiliano nasce il Museo Dinamico della Mail Art

Sabato alle 17.30 l'inaugurazione del museo, alle 18 del Progetto Internazionale di Arte postale e digitale "L'Officina della Pace"

Più informazioni su

Quiliano. Sabato 15 settembre alle ore 17.30 verrà inaugurato a Quiliano, presso la Casa comunale, il Museo Dinamico della Mail Art. La mail art può essere semplicemente definita un grande fenomeno poetico e sociale, un fenomeno che si dimostra un mezzo formidabile capace di diffondere la creatività degli artisti di tutti i continenti e di superare ogni distanza geografica e culturale.

L’Assessorato alla Cultura e il SACS, Spazio Arte Contemporanea Sperimentale, nella ricerca della valorizzazione delle potenzialità culturali del territorio, hanno rivolto una particolare attenzione a questa forma di arte ed è dal 2001 che vengono organizzati, con cadenza biennale, progetti di arte postale su temi sociali, ambientali e culturali, che hanno posto Quiliano come principale punto di incontro a livello regionale di questa singolare forma espressiva.

Dal 2001 ad oggi sono stati realizzati 13 progetti internazionali di arte postale e digitale con la partecipazione di 1183 artisti provenienti da 52 nazioni. Negli archivi comunali sono presenti 2087 opere cartacee, 859 digitali e 57 video che costituiscono un archivio piuttosto rilevante.

“Si è voluto realizzare questo Museo – spiegano dal Comune – per fare in modo che a Quiliano rimanga un segno tangibile del grande lavoro effettuato negli anni per la diffusione della conoscenza di questa forma di arte e per creare uno spazio utile a favorire la comprensione di questo incredibile fenomeno artistico. Si ritiene inoltre che l’esposizione al pubblico delle opere ricevute in questi anni e conservate in archivio sia un giusto riconoscimento nei confronti di tutti gli artisti che hanno aderito ai progetti di mail art proposti”.

Il Museo avrà un carattere dinamico in quanto con cadenza annuale verrà integralmente rinnovato, in modo che possano trovare spazio tutte le mail art facenti parte sia dei progetti passati sia di quelli che verranno realizzati in futuro. Il Museo Dinamico della Mail Art di Quiliano è il primo in Liguria ed il secondo in Italia. L’unico di cui si conosce l’esistenza è quello di Montecarotto in provincia di Ancona.

Alle ore 18.00 verrà invece inaugurato il consueto progetto biennale di mail art dal tema L’Officina della Pace, dedicato alla cartolina d’arte.

Il progetto si è ispirato alle parole di Nelson Mandela “La pace non è un sogno: può diventare realtà, ma per costruirla bisogna essere capaci di sognare”. “E’ stato scelto il tema della Pace, anche se molto utilizzato – spiegano dal Comune – ritenendo che parlare di pace non sia mai troppo semplice o banale e che oggi più che mai ci sia un grande bisogno di parlare di pace e di tolleranza.

L’arma migliore a nostra disposizione è la diffusione della cultura della pace attraverso ogni mezzo culturale in nostro possesso, in questo caso è stata scelta l’arte postale in quanto straordinario mezzo di comunicazione di massa.

Il progetto ha avuto una partecipazione numerosa e qualitativamente significativa. Alla manifestazione hanno aderito 233 artisti provenienti da 30 nazioni con un totale di 268 opere.
Sarà presente all’inaugurazione Ruggero Maggi, artista multimediale, mail artista, poeta, promotore di cultura e curatore di eventi.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.