IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

A Giustenice ora ci sono anche i matrimoni “fuori dal Comune” foto

Recentemente la giunta ha approvato la delibera che disciplina dove poter effettuare la celebrazione delle nozze civili

Più informazioni su

Giustenice. Non solo la sede istituzionale del Palazzo Comunale, ma, da ora in poi, i matrimoni civili a Giustenice potranno essere celebrati in luoghi cittadini di particolare pregio storico, architettonico e artistico. Il provvedimento è stato ratificato dalla Giunta Comunale nei giorni scorsi e nel prossimo Consiglio Comunale verrà anche approvato il nuovo regolamento che disciplina la materia relativa ai riti civili.

L’amministrazione guidata dal sindaco Mauro Boetto ha introdotto quindi importanti novità per la celebrazione dei matrimoni civili in base alle quali, d’ora in avanti, le coppie potranno utilizzare per la cerimonia, oltre che la tradizionale Sala del Consiglio presso il Palazzo Comunale, anche altri spazi di proprietà comunale.

“Sarà infatti possibile sposarsi anche nella splendida Sala Medievale – multimediale sita nelle ex scuole comunali della frazione di San Michele (recentemente ristrutturata). Decisamente più affascinante è la splendida terrazza, con una vista mozzafiato, posta sul Castello di Giustenice nel borgo medievale di San Michele. Infine, altrettanto affascinante è la possibilità di celebrare il matrimonio presso il Rifugio escursionistico di Cascina Porro. Una scelta, quest’ultima, particolare in quanto la Cascina, posta a settecento metri sul livello del mare, è leggermente più decentrata rispetto al centro cittadino” spiegano dal Comune.

“Con questa ‘apertura’ l’Amministrazione Comunale di Giustenice conferma il trend positivo che vede negli ultimi anni la crescita dell’istituto del matrimonio civile, anche in relazione all’evoluzione dei costumi e della società. La delibera approvata introduce quella che per il Comune di Giustenice è una novità: la possibilità per chi convola a nozze di poterlo fare presso altre sedi di competenza comunale, sedi di comprovato interesse storico, culturale ambientale o turistico. La normativa nazionale permette di estendere il concetto di Casa Comunale anche ad altri luoghi pubblici, – spiega il Sindaco – per questo abbiamo pensato di venire incontro alle richieste sempre più frequenti di quanti, tra giovani e meno giovani, scelgono la cerimonia con rito civile, che oggi rappresenta sempre più un evento pubblico che travalica il tradizionale ambito familiare ed amicale. D’ora in avanti quindi la cerimonia civile, anche a Giustenice, potrà avvenire in location di pregio usufruendo così delle bellezze storico-paesaggistiche del territorio che possono cosi fare da cornice alle cerimonie, come del resto già avviene in molti altri Comuni Italiani”.

“L’istituzione di questi nuovi Uffici dello Stato Civile infatti può costituire anche un importante e concreto stimolo per la promozione turistica di Giustenice nonché un impulso per le attività produttive e commerciali, in quanto le aziende che operano nei settori della ricettività e della ristorazione potranno godere di un’importante occasione di sviluppo del proprio settore e del relativo indotto” conclude il primo cittadino Mauro Boetto.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.