IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Una nuova sezione della materna, videosorveglianza, viabilità, verde pubblico: tutti i prossimi interventi del Comune di Loano

Le risorse necessarie a sostenere ogni investimento sono state rese disponibili

Loano. Il potenziamento della videosorveglianza, la realizzazione della nuova rotatoria di via 4 Novembre, l’allestimento di una nuova “palestra a cielo aperto” nel parco Don Leone Grossi e la creazione di una nuova sezione della scuola materna. Sono questi alcuni degli interventi programmati dall’amministrazione comunale del sindaco Luigi Pignocca. Le risorse necessarie a sostenere ogni investimento sono state rese disponibili grazie alle due variazioni di bilancio (di cui una relativa all’assestamento) discusse ed approvate in occasione della riunione del consiglio comunale tenutasi lo scorso 31 luglio.

Per quanto riguarda la prima variazione per l’assestamento di bilancio, questa è pari a un milione e 119.617,48 euro. Tali risorse permetteranno, ad esempio, di finanziare per 42 mila euro la stesura di un nuovo Piano Urbanistico per la Mobilità Sostenibile (Pums) e di revisionare il Piano Urbanistico del Traffico (Put). Sempre in ambito di viabilità, altri 27 mila euro andranno a finanziare la realizzazione della nuova rotatoria posta all’incrocio tra via 4 Novembre e via Piave. Altri 30 mila euro circa saranno investiti nella creazione di una nuova classe della scuola materna.

Altri 40 mila euro verranno investiti nell’allestimento di una palestra per calistenics e di un gazebo all’interno del parco Don Leone Grossi. La creazione di uno spazio in cui effettuare esercizi a corpo libero non solo andrà incontro alle richieste degli appassionati di fitness e sport, ma consentirà anche di rendere l’area più “viva” e di conseguenza migliorare la percezione di sicurezza dei frequentatori del parco pubblico. Sempre sul fronte del verde pubblico, ben 50 mila euro servanno a coprire le spese di acquisto e messa a dimora di nuove palme che sostituiranno le altrettante piante rimosse in quanto infettate dal punteruolo rosso; altri 35 mila euro, invece, servanno per interventi di manutenzione in parchi e giardini.

Altri i 340 mila euro saranno investiti nel progetto di videosorveglianza congiunto con i Comuni di Finale Ligure ed Albenga: di questi, 290 mila euro arriveranno dal ministero dell’interno mentre altri 25 mila saranno erogati rispettivamente dal Comune di Loano e da quello di Finale Ligure. Infine, ben 125 mila euro saranno investiti nella realizzazione di nuovi asfalti in diversi punti della città. Altri 55 mila euro verranno utilizzati per l’abbattimento delle barriere architettoniche del PalaGarassini con la realizzazione di una servoscala e di nuovi servizi igienici per diversamente abili al piano vasca.

Sempre nella seduta del 31 luglio, il consiglio comunale ha ratificato la “Seconda variazione urgente al bilancio di previsione finanziario per gli esercizi 2018/2020” per un totale di 274.345 euro. In quest’altro caso, sul fronte degli investimenti le voci più importanti sono date dai 30 mila euro per il rifacimento dei servizi igienici a piano vasca del PalaGuzzetti, con la realizzazione di una toilette per diversamente abili e due altre toilette di genere, e dai 75 mila euro per la sistemazione dell’impianto antincendio della residenza protetta Ramella. A questi vanno aggiunti i 52 mila euro di fondi per l’acquisto di nuovi arredi per la sala consiliare ed i 40 mila euro per il servizio scuolabus.

Nella seduta di martedì 31 luglio, il consiglio comunale di Loano ha anche discusso ed approvato la pratica relativa a “Aggiornamento del Documento Unico di Programmazione, variazione di assestamento del bilancio 2018/2020, salvaguardia degli equilibri di bilancio e verifica dello stato di attuazione dei programmi”.

“L’ordinamento finanziario e contabile degli Enti Locali esplicitato nel Testo Unico degli Enti Locali – spiega il sindaco di Loano Luigi Pignocca – conferma il ruolo del consiglio comunale come organo di verifica e controllo sull’andamento della gestione nel corso dell’esercizio ed in questa ottica l’analisi degli equilibri finanziari è diventato un adempimento fondamentale dell’attività dell’Ente. L’operazione di salvaguardia degli equilibri di bilancio impone al consiglio comunale la verifica del permanere degli equilibri generali di bilancio considerando ogni aspetto della gestione finanziaria. La concreta possibilità di intervenire durante l’anno per porre in essere operazioni correttive dipende dalla disponibilità di eventuali notizie: le informazioni di natura finanziaria poste all’attenzione del consiglio non devono pertanto riguardare solo la situazione attuale del bilancio ma devono tendere a considerare la proiezione delle disponibilità di entrata e delle esigenze di spesa sino al termine dell’esercizio per il periodo di bilancio preso in esame”.

“La verifica generale degli equilibri di bilancio, proprio per rispondere alla richiesta di chiarezza e precisione nella rappresentazione dei dati contabili, si compone di vari argomenti che forniscono un quadro completo sui risultati che l’amministrazione sta ottenendo utilizzando le risorse del bilancio – aggiunge l’assessore al bilancio Enrica Rocca – La normativa stabilisce che almeno una volta l’anno, entro il 31 luglio, l’organo consiliare provveda con delibera a dare atto del permanere degli equilibri generali di bilancio o, in caso di accertamento negativo, ad adottare le misure necessarie a ripristinare il pareggio qualora i dati della gestione finanziaria facciano prevedere un disavanzo. Il regolamento comunale di contabilità prevede inoltre che il consiglio comunale, entro il 31 luglio, effettui la ricognizione dello stato di attuazione dei programmi a fini di controllo interno. I contenuti della programmazione devono essere declinati in coerenza con il programma di governo, che definisce le finalità e gli obiettivi gestionali perseguiti dall’ente e che tutte le amministrazioni pubbliche devono conformare l’impostazione delle previsioni di entrata e di spesa al metodo della programmazione”.

Circa il bilancio 2018/2020, Rocca precisa: “La situazione economico finanziaria dell’Ente sta rispettando le aspettative fissate. La manovra necessaria al mantenimento degli equilibri di bilancio prevede l’applicazione di una parte dell’avanzo di amministrazione 2017 così come approvato con la deliberazione numero 10 del 3 maggio 2018 che era stato quantificato in 6 milioni e 312.959,52 euro”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.