IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Tutto l’incasso del concerto di Ermal Meta ad Alassio alle vittime di Genova: ma è una fake news

Tuttavia Dallapartedellamusica i proventi derivanti dalla vendita di 40 biglietti del concerto a favore del Fondo Emergenze Città di Genova

Alassio. “L’incasso del concerto di Ermal Meta al Riviera Music Festival ad Alassio sarà interamente devoluto alle vittime del crollo del ponte Morandi”. E’ questa la notizia che, ormai da diverse ore, ha preso a circolare insistentemente sul web. Un gesto di grande generosità e di estremo altruismo, quello del cantautore, che in pochissimo tempo ha ottenuto il commosso plauso generale di fan e non. Peccato che sia tutta una bufala.

A comunicarlo sono gli stessi organizzatori del Riviera Music Festival, cioè DallaParteDellaMusica, che in una nota precisano senza mezzi termini: “La società DallaParteDellaMusica srls, organizzatrice del concerto di Ermal Meta per il Riviera Music Festival Alassio previsto questa sera al Porto Luca Ferrari, dichiara, in merito alle notizie uscite sul web relative ad una ‘fantomatica’ dichiarazione dell’artista che devolverebbe l’intero incasso a favore delle vittime del ponte Morandi di Genova, che trattasi di fake news. Rimane invece confermato quanto nei giorni scorsi dichiarato dalla società DallaParteDellaMusica srls che destinerà i proventi derivanti dalla vendita di 40 biglietti del concerto a favore del Fondo Emergenze Città di Genova”.

“L’organizzazione e l’artista sono stupiti ed amareggiati dal fatto che si possano creare false notizie su una così grave tragedia. La società DallaPartedellaMusica Srls precisa inoltre che, come già annunciato e deciso giorni fa, anche per quanto riguarda il concerto svoltosi ieri sera, martedì 21 agosto, di Caparezza, destinerà i proventi derivanti dalla vendita di 40 biglietti del concerto a favore del Fondo Emergenze Città di Genova. La quota destinata alla tragedia di Genova, dunque, è già definita e l’organizzazione non vuole che il pubblico venga al concerto pensando di contribuire al sostegno di tale cifra. Se le persone vogliono aiutare ‘Genova’ lo facciano in via personale come del resto fa l’organizzazione”.

Eppure, la notizia ha tratto in inganno moltissimi portali specializzati in musica e diverse testate giornalistiche, che in poche ore hanno fatto rimbalzare la notizia contribuendo a farla diventare virale.

Analizzando con attenzione quanto riportato dai portali e sulle pagine online dei quotidiani, però, si nota facilmente che manca qualcosa. Tutti gli articoli sulla vicenda riportano il commovente ed arrabbiato post che Ermal Meta ha pubblicato sulla sua pagina Facebook poche ore il crollo del ponte Morandi, ma da nessuna parte è riportata una esplicita dichiarazione (dell’artista o dell’organizzazione) nella quale viene esplicitamente affermato di avere intenzione di devolvere l’intero incasso della serata a favore delle vittime della tragedia.

Quando e da dove sia partita la notizia, ovviamente, resterà con tuta probabilità un mistero.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.