IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Tragedia A10, tutto il savonese si ferma: cerimonie e minuti di silenzio in tutta la Provincia fotogallery

Saracinesche abbassate e turisti immobili sulle spiagge nella giornata di lutto nazionale e dei funerali delle vittime

Provincia. Tutta la provincia questa mattina si è simbolicamente “fermata” per commemorare le vittime della tragedia di Genova con il drammatico crollo del ponte Morandi. In concomitanza con l’inizio dei funerali di Stato, alle ore 11:00, nella giornata di lutto nazionale, sono state infatti numerose le iniziative organizzate dalle amministrazioni comunali, ma anche da commercianti e bagni marini: uno o anche cinque minuti di raccoglimento, stop alle attività commerciali, ombrelloni abbassati e bandiere a mezz’asta davanti alle istituzioni pubbliche.

Albenga, cerimonia in ricordo delle vittime di Genova

Ad Albenga la commemorazione si è tenuta in piazza San Michele. Erano presenti i sindaci di Albenga, Cangiano; di Onzo, Bottello; di Vendone, Revetria; di Castelvecchio, Milani; di Cisano, Niero (anche in rappresentanza della Provincia); di Nasino, Tessarin; di Castelbianco, Aurame; di Ortovero, Delfino; di Garlenda, Pittoli; di Villanova, Balestra; di Arnasco, Gallizia; il vicesindaco di Alassio, Galtieri; il consigliere regionale De Vincenzi; il segretario provinciale Pd Vigliercio.

Un intervento molto breve ma commosso, quello di Giorgio Cangiano: “Abbiamo voluto fare questo minuto di silenzio per stare insieme, per rispetto e vicinanza alle vittime, ai loro familiari e agli sfollati. E’ una tragedia enorme, che colpisce duramente la Liguria. Sicuramente ora è giusto individuare i responsabili, ma credo non si debba fare con polemiche o discorsi vaghi: si cerchi di far sì che la Liguria torni a non essere una regione isolata e spezzata in due. Oggi non è comunque il momento di parlar dei queste cose, oggi è il momento di stare vicini, pensare e riflettere su questa tragedia enorme che ha colpito tutti quanti noi”.

Anche Loano ha virtualmente abbracciato Genova, con una analoga iniziativa in piazza Italia a cui erano presenti tutti i membri del consiglio comunale, la vice presidente della Provincia Luana Isella, il capogruppo di Forza Italia Angelo Vaccarezza, Alpini, Sib, Ascom e personale Smts della Croce Rossa che era a Genova con i vigili del fuoco. Il cerimoniale ha previsto la deposizione di un mazzo di fiori davanti al monumento sulla passeggiata a mare. Inoltre, per iniziativa dell’associazione commercianti e del Sindacato Italiano Balneari di Loano, le attività commerciali della città e gli stabilimenti balneari del litorale sono rimasti chiusi per cinque minuti o hanno un minuto di silenzio.

“Il crollo del ponte Morandi – ha spiegato ieri il sindaco di Loano annunciando l’iniziativa – ci lascia sgomenti e senza parole. In un attimo, decine di vite sono state spezzate via senza motivo in una tragedia che ha provocato una ferita indelebile nella memoria della città di Genova e di tutta la nostra nazione. A quattro giorni da quei drammatici fatti è necessario stringerci attorno alle famiglie delle vittime ed agli amici genovesi e manifestare loro tutta la nostra vicinanza ed il nostro cordoglio”. Saranno presenti anche operatori del reparto Smts (Soccorsi con Mezzi e Tecniche Speciali) della Croce Rossa che il 14 e 15 erano a Genova a dare supporto ai vigili del fuoco nelle ricerche dei dispersi.

Ad Andora è stato deposto un mazzo di fiori alla Madonna dello Scoglio a ricordo di Giorgio Donaggio, morto nel disastro, e di tutte le vittime della grave tragedia di Genova. E’ seguita la benedizione del Parroco Don Stefano Caprile. Era presente il figlio Cristian Donaggio. Alle 13.30 di oggi  sarà osservato un minuto di silenzio anche negli uffici comunali.

A Pietra Ligure, su richiesta del sindaco Dario Valeriani, le campane delle parrocchie hannoa lutto per qualche minuto, mentre le ambulanze di Pietra Soccorso hanno acceso le loro sirene. Sulla spiaggia tre fischi di un bagnino hanno dato inizio e termine a un minuto di silenzio osservato da tutti i turisti e i bagnanti presenti. Molte attività produttive hanno simbolicamente per qualche istante le saracinesche.

Momenti simili si sono vissuti anche sulle spiagge di Albisola Superioredi Bergeggi, dove i presenti hanno dato vita ad una “catena umana”.

Bergeggi, minuto di silenzio in ricordo delle vittime di Genova

Un minuto di silenzio è stato osservato anche ad Alassio, in Piazza della Libertà. Alla presenza delle autorità cittadine, delle associazioni di volontariato, della Protezione Civile, e di numerosi cittadini e turisti, la tromba della Banda Città di Alassio ha eseguito Il Silenzio. Toccanti le parole di Mons. De Canis che ha citato il Vangelo di San Luca, sulla fragilità della vita. A nome dell’amministrazione comunale il toccante saluto del Presidente del Consiglio Massimo Parodi.

Di seguito le altre iniziative annunciate ieri.

Ceriale. “Il Comune di Ceriale partecipa in prima persona al dolore e al lutto nazionale di domani per i funerali di Stato delle vittime del crollo di ponte Morandi a Genova. Oltre ad aver sospeso le manifestazioni programmate per rispetto all’immane tragedia, l’amministrazione comunale cerialese invita tutte le attività commerciali e operatori, oltre che gli stabilimenti balneari, ad osservare cinque minuti di silenzio, a partire dalle ore 11,00 in concomitanza dell’inizio dei funerali, come momento di profondo raccoglimento per l’immane tragedia che ha colpito tutta la Liguria. Il sindaco, la giunta comunale, il Consiglio comunale, tutta l’amministrazione si stringe ai familiari. Giusto fermarsi, giusto il silenzio… Vogliamo manifestare e testimoniare la nostra vicinanza e il nostro cordoglio. Ceriale ricorda le vittime e invita Genova e la Liguria tutta a rialzarsi quanto prima”. Le parole del sindaco di Ceriale Luigi Romano.

Borghetto Santo Spirito. “Alle 10.50 su mia richiesta le campane delle parrocchie di San Matteo e Sant’Antonio suoneranno a lutto, le ambulanze della Croce Bianca accenderanno le loro sirene e gli stabilimenti balneari, spontaneamente, osserveranno un minuto di silenzio insieme ai propri ospiti. Congiuntamente chiedo a tutte le attività commerciali di Borghetto di abbassare, simbolicamente e anche solo per un istante, le serrande e di unirsi con tutti i cittadini in un minuto di raccoglimento e in un ideale unico abbraccio – ha riferito il sindaco di Borghetto Giancarlo Canepa – Chi lo vorrà, potrà raggiungere la sede della croce bianca per osservare un minuto di silenzio come gesto di lutto nazionale al suono delle campane e delle sirene, in concomitanza con i funerali di stato che saranno in corso a Genova e in concomitanza con le tante espressioni di solidarietà e vicinanza preannunciate sul territorio comunale. Ho scelto la croce bianca proprio quale luogo simbolo delle associazioni di volontariato, strutture fondamentali nella nostra società, ancor di più in questo triste frangente della storia ligure. I nostri concittadini sono calorosamente pregati di partecipare proprio come gesto e simbolo di rispetto, di unione, di empatia verso i 38 deceduti, verso le loro famiglie e verso la comunità ligure in generale”.

Finale Ligure. A seguito proclamazione del lutto nazionale per domani sabato 18 agosto, l’amministrazione comunale finalese invita in questa giornata di lutto nazionale a rispettare il silenzio cittadino come gesto concreto di vicinanza e di cordoglio alla Città di Genova e per chi ha perso molto, se non tutto, in questa terribile tragedia.

I commercianti di Finale Ligure partecipanti alla manifestazione “Sbanca l’Estate” invitano la popolazione e tutte le strutture ricettive della città ad unirsi all’iniziativa decisa di comune accordo per ricordare le vittime della tragedia avvenuta a Genova. “Chiediamo che sabato 18 agosto la città si fermi per 10 minuti” affermano. “Chiediamo che vengano chiuse le attività dalle ore 11,00 alle 11,10 e che vengano osservati 10 minuti di assoluto silenzio. Tutte le bancarelle presenti nel centro di Finalmarina verranno chiuse/coperte con un telo bianco e la clientela all’interno del negozio allontanata per l’intera durata del tempo. Tutto si fermerà”. “Ognuno di noi per quella giornata indosserà un indumento di colore nero t-shirt o nastro al braccio in segno di lutto”.

Vado Ligure. In occasione dei funerali di Stato per le vittime del crollo del Ponte Morandi a Genova, l’amministrazione comunale vadese ha invitato tutta la cittadinanza a ritrovarsi sabato 18 agosto 2018 alle ore 11.00, presso il Monumento ai Caduti posto sulla passeggiata a mare per un minuto di raccoglimento silenzioso, in cui restare uniti, “nel ricordo di tutte le povere vittime e nella consapevolezza di quanto ancora si debba lottare e vigilare insieme per la sicurezza e l’incolumità della vita e del territorio che abitiamo.
In quell’occasione tutte le attività commerciali del territorio comunale sono invitate a voler partecipare al gesto, simbolico ma di grande significato, di voler abbassare la propria serranda per la durata del minuto di raccoglimento, per offrire davvero spazio alla memoria di questa tragedia nel quotidiano frenetico della nostra realtà”.

Savona domani ricorderà le vittime della tragedia della A10. Alle 11.30 in Piazza Mameli la campana del Monumento ai Caduti rintoccherà in memoria delle vittime del crollo del ponte Morandi. I rintocchi avverranno in concomitanza con i funerali di Stato a Genova, per esprimere solidarietà e vicinanza alla popolazione colpita. Essendo prevista la presenza del sindaco di Savona con il gonfalone della città ai funerali di Stato a Genova, alla cerimonia organizzata dall’amministrazione comunale di Savona in piazza Mameli presenzierà il vice sindaco Massimo Arecco.

Celebrazioni domani anche a Cairo Montenotte. Alle 11, in piazza della Vittoria, al Monumento dei Caduti, Cairo rinnoverà, in un mesto momento di raccoglimento e di preghiera, il proprio dolore per le vittime del disastro di Genova, stringendosi alle loro famiglie e a ogni cittadino del capoluogo ligure con sentimenti di cordoglio, di vicinanza e di grande affetto. Bandiere a mezz’asta sulla facciata principale del Comune di Cairo Montenotte in segno di lutto per la tragedia che ha colpito la città di Genova con il crollo del Ponte Morandi sull’autostrada A10. “Un doveroso segno di cordoglio e partecipazione in memoria delle vittime”, hanno fatto sapere dall’amministrazione comunale.

Domattina alle 11 in piazza della Vittoria a Spotorno, in concomitanza con l’inizio dei funerali di Stato delle vittime del crollo del Viadotto Morandi a Genova, l’amministrazione comunale si unirà al minuto di silenzio proclamato sul territorio del nostro paese: “Deporremo un mazzo di fiori in ricordo delle vittime ed a testimonianza della solidarietà con il nostro capoluogo ferito. L’invito a partecipare è esteso alla cittadinanza ed ai turisti”.

A Varazze, in occasione dei funerali di stato delle vittime del crollo del ponte Morandi, Ascom Confcommercio Varazze e Associazione Albergatori Varazze invitano tutti gli operatori del commercio e del turismo locale a “spegnere le luci o chiudere per alcuni minuti le loro attività domani sabato 18 agosto alle 11.30 in segno di lutto e vicinanza a quanti stanno soffrendo per questa atroce disgrazia”.

Laigueglia. Domani alle 11.36, cioè l’ora del crollo del ponte Morandi, il borgo marinaro renderà omaggio alle vittime della tragedia di Genova con una cerimonia alla quale parteciperanno le autorità civili e militari. Verrà suonata la sirena e verrà depositato un mazzo di fiori al monumento ai caduti. Seguirà un minuto di silenzio. La cittadinanza è invitata a partecipare.

Un minuto di silenzio su tutte le spiagge d’Italia la mattina di sabato 18 agosto in concomitanza con l’inizio dei funerali di stato delle vittime causate dal crollo del viadotto autostradale Morandi a Genova. La proposta di Antonio Capacchione, presidente del S.I.B. Sindacato Italiano Balneari aderente a FIPE/Confcommercio. Bandiere a mezz’asta, ombrelloni abbassati e stop alla programmazione di eventi sulle spiagge. “Lutto e di rispetto per le tante famiglie coinvolte in questa immane tragedia”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.