IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Stretta su rifiuti e raccolta differenziata a Ceriale, Maineri: “Controlli e aumento delle sanzioni”

"Ceriale ha raggiunto il 68 per cento di raccolta differenziata lo scorso anno, tuttavia può e deve fare ancora meglio"

Ceriale. Stretta sui rifiuti e la raccolta differenziata a Ceriale. La nuova amministrazione comunale guidata dal sindaco Luigi Romano ha avviato un piano per migliorare e regolamentare la questione rifiuti, anche alla luce di alcune problematiche riscontrate nella stagione estiva con l’afflusso di turisti.

“E’ opportuno sottolineare intanto che la situazione ereditata dal mio assessorato è sicuramente difficile, con pratiche ferme da tempo e contenziosi ancora aperti su isole ecologiche private e sulla raccolta differenziata” afferma l’assessore comunale all’ambiente Eugenio Maineri.

“Segnalazioni e lamentele sono arrivate agli uffici in questi due mesi e per questo abbiamo deciso di prendere per mano la situazione. Inoltre, come amministrazione comunale abbiamo anche riscontrato difficoltà con la stessa società che gestisce la raccolta, la Energetica Ambiente: poco personale e mezzi obsoleti che non riescono a coprire il servizio durante i mesi estivi” aggiunge ancora l’assessore cerialese.

“Ceriale ha raggiunto il 68 per cento di raccolta differenziata lo scorso anno, tuttavia può e deve fare ancora meglio, migliorando e implementando il servizio con l’aiuto prezioso di cittadini, turisti e condomini, applicando in maniera corretta il conferimento dei rifiuti” sottolinea Maineri.

Nei giorni scorsi, dopo il via libera da parte della giunta comunale, è stato pubblicato il bando relativo a tre borse lavoro per tre steward che entreranno in servizio da lunedì prossimo e che avranno il compito di svolgere controlli sulle isole ecologiche, pubbliche (due) e private (più di una ventina) per verificare la corretta applicazione della raccolta differenziata.

Gli steward avranno compiti di sorveglianza e interazioni con la polizia municipale in caso di violazioni o irregolarità. “Con l’atto comunale abbiamo deciso di inasprire le sanzioni, da 100 a 500 euro. E, infine, tra le disposizioni adottate dal Comune, anche la copertura di tutte le isole ecologiche, pubbliche e private, per evitare il proliferarsi di odori” conclude l’assessore Maineri.

E quanto ai disservizi registrati, con il Comune che ha già sanzionato la ditta responsabile della raccolta rifiuti, in caso di altre inefficienze l’amministrazione comune si riserva di prendere i provvedimenti necessari a tutela dei cittadini e della comunità cerialese.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.