IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Savona, sfida a volley tra gli utenti del dipartimento di salute mentale dell’Asl e i bimbi delle Fornaci

Ha visto la partecipazione delle squadre di volley dell’Sms Fornaci, dell’Adso e dell’associazione Judax Agorà

Più informazioni su

Savona. Martedi 28 agosto presso i Giardini Serenella del quartiere Fornaci si è disputato il 10° trofeo “Luigi Grosso” che ha visto la partecipazione delle squadre di volley dell’Sms Fornaci, dell’Adso e dell’associazione Judax Agorà che ne era l’organizzatrice.

Scopo di questa iniziativa era quello di sfruttare il gioco del volley ed un contesto di divertimento e spensieratezza per creare aggregazione fra realtà diverse. “Si è trattato – spiegano gli organizzatori – della decima edizione visto che quest’anno cade il decennale dalla costituzione dell’associazione, la quale fin dal principio ha rivolto la propria attenzione su due diverse realtà: quella dei bambini del quartiere e quella degli utenti del Dipartimento di Salute Mentale e Dipendenze di Savona dell’Asl 2 di Savona”.

“L’obiettivo che è stato perseguito in questi dieci anni è stato quello di avvalersi di molteplici iniziative di carattere ludico, ricreativo, sociale e culturale per trasmettere, da un lato, dei principi e dei valori ai bambini lavorando sulla prevenzione del disagio giovanile; dall’altro per lavorare sul contenimento dello stigma nei confronti delle persone affette da un disagio psichico e per favorire quindi la loro inclusione sociale nel tessuto cittadino” proseguono i promotori dell’evento.

Fra i tanti spettatori ha assistito al Torneo anche il Vicesindaco Massimo Arecco, anche nella sua veste di Assessore al Decentramento e Quartieri, il quale ha premiato tutte le squadre e consegnato una medaglia di partecipazione a tutti i partecipanti; al termine della premiazione tutti gli atleti, i familiari, gli organizzatori e membri del Consiglio Direttivo della Judax Agorà si sono intrattenuti a cena presso lo stesso spazio antistante l’SMS Fornaci. “Anche questi momenti di convivialità vengono organizzati per accrescere il piacere di stare insieme agli altri, soprattutto per coloro che tendono a chiudersi dentro i loro problemi o le loro preoccupazioni e quindi ad isolarsi” concludono gli organizzatori.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.