IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Rifiuti e sicurezza, le proposte di LoaNoi: 11 idee per contrastare il degrado

"Problematiche che portiamo alla luce da due anni, risposte degli assessori a dir poco imbarazzanti"

Più informazioni su

Loano. “Siamo ad agosto, il picco massimo di presenze turistiche, qui a Loano. Ed emergono sempre di più due grosse problematiche che, da 2 anni (con gli strumenti a disposizione della minoranza: interrogazioni, accessi agli atti e comunicati) stiamo portando alla luce: la gestione rifiuti e la sicurezza”. A scrivere sono i rappresentanti della lista civica LoaNoi in un comunicato stampa ironicamente intitolato “Volevamo stupirvi con effetti speciali, ma siamo la minoranza”.

“Potremmo fare quelli polemici – proseguono – facendo notare le risposte a dir poco imbarazzanti degli assessori in consiglio comunale, i quali affermano che, ad esempio, per i topi quasi nessuno si lamenta, o come per la sicurezza, dove ci viene detto che ‘abbiamo attivato dei controlli sul fine settimana’ nonostante la realtà dei fatti sia completamente diversa, vedi l’aumento esponenziale dei furti nelle abitazioni, gli abbandoni di rifiuti sul territorio comunale, soprattutto nei pressi dei cestini getta carta. Ma noi siamo visionari, per l’amministrazione”.

“Nonostante ciò, proviamo a dare delle soluzioni per contrastare degrado e sicurezza” proseguono. I suggerimenti sulla sicurezza sono quattro, a partire dal “potenziamento e maggior coinvolgimento dei cittadini riguardo il Controllo del Vicinato, già attivo con diversi gruppi sul nostro territorio, così da contrastare gli episodi dei furti nelle abitazioni: sarebbe importante organizzare altri incontri pubblici, così da fare un bilancio di quanto fatto finora, stimolando la creazione di nuovi gruppi”. Due: “Studio di fattibilità per presenziare la Centrale Operativa di videosorveglianza dei Vigili, perlomeno nello ore serali: che senso ha avere centinaia di telecamere e non poterle visualizzare nel momento in cui avviene un reato?”.

Terzo punto, una maggiore presenza delle forze dell’ordine nei luoghi “caldi”, dove avviene spaccio di sostanze stupefacenti e/o con presenza di persone sospette: “zona stazione, sottopassi, zone circostanti il Parco delle Rose e Don Leone Grossi, Santa Libera, Parco di via Matteotti (queste, frutto delle segnalazioni che pervengono costantemente alla minoranza)”. Ultima proposta, la “riattivazione del Tavolo sulla Sicurezza, ormai ‘abbandonato’ al suo destino da un anno”.

Sette invece le proposte legate alla gestione dei rifiuti. “Fare informazione: erano previsti, da Capitolato, incontri pubblici, convegni e costante sensibilizzazione della cittadinanza. Aumentare la frequenza dei passaggi dell’indifferenziata e dell’organico soprattutto d’estate, per le utenze domestiche, ottimizzare quelle per le utenze commerciali, perfezionare gli orari di ritiro delle frazioni, evitando in centro passaggi di mezzi non elettrici nelle ore di maggior afflusso (si suggerisce di terminare entro le 8.30 e riprendere nella fascia 13.30-15). Migliorare la pulizia delle strade, facendo rispettare i divieti di sosta, per fare una pulizia più accurata, utilizzando soffiatori di ultima generazione, onde evitare inquinamento acustico e rumori molesti nelle primissime ore del mattino”.

E ancora: “Maggiori controlli degli ausiliari nelle zone dove avvengono gli abbandoni dei rifiuti; monitoraggio costante, anche con personale, delle isole ecologiche della zona centro, al fine sia di sanzionare coloro che non differenziano ed abbandonano a terra rifiuti di ogni genere; posizionamento cartellonistica esplicativa sulle modalità di conferimento e differenziazione dei rifiuti; istituzione di un tavolo ‘Ambiente dove si possano confrontare le parti in causa, al fine di migliorare il servizio”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.