IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Testa a testa lombardo per gli ospedali di Albenga e Cairo: Policlinico di Monza vs Gruppo San Donato fotogallery

E' avvenuta questa mattina a Genova l'apertura delle buste contenenti le offerte per l’affidamento a privati di tre ospedali del ponente ligure

Albenga/Cairo Montenotte. Si preannuncia una sfida tra colossi della sanità, ligure e lombarda, per l’affidamento (per una durata di sette anni, prorogabili per ulteriori cinque) degli ospedali di Albenga, Cairo Montenotte e Bordighera.

L’apertura delle buste contenenti le offerte relative al bando di gara per l’affidamento ai privati dei tre presidi è avvenuta questa mattina, nella sede di Regione Liguria, in via Fieschi (sala A), a Genova. Tre le offerte presentate. In corsa: il Policlinico di Monza, l’istituto Ortopedico Galeazzi (Gruppo ospedaliero San Donato di Milano) e l’Iclas di Rapallo.

Non è la prima volta, in ambito di sanità ligure, che Policlinico di Monza e Iclas di Rapallo si trovano “di fronte”: entrambi avevano già preso parte alla gara per il reparto di Ortopedia dell’ospedale Santa Maria di Misericordia di Albenga, poi assegnato proprio al Policlinico.

Ma, questa volta, sarà un testa a testa tutto lombardo, almeno per quanto riguarda il lotto 2, inerente gli ospedali Santa Maria della Misericordia di Albenga e San Giuseppe di Cairo Montenotte: sfida a due tra il Policlinico di Monza e l’istituto Ortopedico Galeazzi (Gruppo ospedaliero San Donato di Milano).

Un’unica offerta, invece, è pervenuta per il lotto 1, riguardante l’ospedale Saint Charles di Bordighera: è stata presentata dal raggruppamento temporaneo di imprese formato da Iclas di Rapallo e Maria Cecilia Hospital (altra struttura dello stesso gruppo, Gruppo Villa Maria).

Da segnalare l’assenza, durante la seduta, dei sindacati: presente solo un rappresentante dei lavoratori del Policlinico di Monza. Il prossimo step prevede la riunione pubblica della commissione giudicatrice, che avverrà il prossimo 3 settembre 2018, per l’apertura della documentazione tecnica. Quindi, la stessa commissione si riunirà nuovamente, questa volta in seduta riservata, per le valutazioni. 

L’avviso pubblico della Regione Liguria era stato pubblicato il 23 febbraio scorso, non senza polemiche da parte sindacati e sindaci che si sono battuti contro la privatizzazione dei rispettivi nosocomi territoriali, chiedendo garanzie su servizi sanitari e occupazione.

Nonostante lo slittamento della scadenza per la presentazione delle domande (dall’11 giugno al 3 luglio per consentire una più ampia partecipazione possibile) e salvo imprevisti strada facendo, la gara dovrebbe essere aggiudicata entro il prossimo autunno, con la firma del contratto tra la Asl competente per territorio e il soggetto privato vincitore del bando di gara. Secondo le stime previste, la riapertura dei tre pronto soccorso dovrebbe avvenire entro la prima metà del 2019.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.