IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

“Ordinanza cani” ad Alassio. Enpa: “L’amministrazione Melgrati comincia da subito a discriminare cani e proprietari”

“Un obbligo assolutamente inutile, o utile solo a far scivolare disabili, ipovedenti o distratti e ad allontanare i turisti”

Alassio. La città del Muretto si allinea a Savona e Celle: arriva l’ordinanza destinata agli amici a 4 zampe, ma l’Enpa non ci sta e tuona contro la recente decisione della giunta alassina.

“Dopo Savona e Celle Ligure, – hanno dichiarato dalla Protezione Animali savonese, – anche ad Alassio è divenuta esecutiva a metà estate una fulminea ordinanza che obbliga, subito, i proprietari di cani a portarsi dietro una bottiglietta d’acqua e spruzzarla sulla pipì dei propri animali”.

“L’ospitalità verso i cani in città è offerta dai privati, tali sono gli stabilimenti balneari che li accolgono, mentre la nuova amministrazione capeggiata da Melgrati comincia da subito a discriminare cani e proprietari”.

“Si tratta di un obbligo assolutamente inutile, o utile solo a far scivolare disabili, ipovedenti o distratti e ad allontananre i turisti con cane, che invece rappresentano forse l’unico segmento in crescita dell’attuale stagione turistica”, hanno concluso da Enpa.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.