IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Nuova “ordinanza cani” ad Alassio: sacchetto e bottiglietta obbligatori per i proprietari

Melgrati firma l'ordinanza che obbliga i possessori di cani ad essere forniti di strumenti idonei a raccogliere e pulire da deiezioni e minzioni

Più informazioni su

Alassio. “Restituire il decoro alla città”. E’ questo uno degli obiettivi ai quali sta lavorando l’amministrazione comunale del sindaco Marco Melgrati, che proprio in questi giorni ha firmato un’ordinanza che stabilisce come i proprietari o i conduttori dei cani su area pubblica o ad uso pubblico siano obbligati a raccogliere immediatamente gli escrementi prodotti dagli stessi in modo da mantenere e preservare lo stato di igiene e decoro dei luoghi e depositarli, con idonei sacchetti chiusi, negli appositi contenitori o cestini per i rifiuti.

Non solo: dovranno anche essere sempre forniti di strumenti idonei a raccogliere le eventuali deiezioni, come gli appositi sacchetti, ma anche di bottigliette d’acqua per lavare immediatamente le minzioni o lo sporco eventualmente lasciato dalle deiezioni.

“In altre città, analoghe ordinanze sono già state adottate da tempo – spiega il primo cittadino di Alassio Marco Melgrati – e le ritengo doverose nei confronti dei cittadini tutti, possessori e non possessori di cani. Rispettarla è un atto di civiltà, di educazione e di rispetto verso gli altri. Spiace anzi dover ricorrere ad un’ordinanza per imporre un comportamento che dovrebbe essere la base del vivere civile”.

“Anche se non inserito nell’ordinanza – aggiunge il sindaco – il mio personale auspicio è che nella bottiglietta fossero diluite poche gocce di appositi disinfettanti, iniziativa lasciata alla discrezione dei proprietari dei cani”.

I trasgressori saranno soggetti al pagamento di una sanzione amministrativa di carattere pecuniario da 50 a 500 euro, oltre alla sanzione accessoria del ripristino dello stato dei luoghi. L’ordinanza è immediatamente esecutiva.

Secondo il primo cittadino alassino “il decoro di una città passa dalla pulizia delle strade, dalla riorganizzazione della nettezza urbana e, da oggi, anche da misure in materia igienico sanitaria relativa alle deiezioni animali”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.