IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Linda Cerruti e Costanza Ferro terze nel preliminare del libero

Il Duo azzurro continua a brillare ai campionati europei

Savona. La forza delle donne, quella interiore soprattutto, raccontata da Linda Cerruti e Costanza Ferro nella loro nuova routine free.

Le musiche horror scelte per descrivere la positività femminile nell’affrontare e superare tutti gli ostacoli, piccoli e grandi, che la vita quotidiana presenta. Per quanto orribili siano le cose che accadono, loro vogliono superarle con il sorriso. No al bullismo, no alla discriminazione e al femminicidio. Sì alla bellezza delle donne che affrontano la vita di tutti i giorni con energia e solarità. C’è questo e tanto altro nel duo libero che l’Italia presenta per la prima volta ai campionati europei.

I 91.1667 punti sono meritatissimi e le proiettano al terzo posto nella classifica provvisoria, al termine di una gara lunga in cui si sono esibite 19 coppie. Le azzurre ricevono 27.5000 per l’esecuzione, 36.6667 per l’impressione artistica e 27.0000 per la difficoltà. Linda e Costanza (con Francesca Deidda riserva di lusso) erano settime in ordine di apparizione e hanno potuto osservare con attenzione le prove delle altre, con uno sguardo particolare rivolto alle russe Kolesnichenko-Subbotina e alle ucraine Savchuk-Yaachno che le precedono nel punteggio, rispettivamente con 96.0333 e 93.3000. Lontane due punti le spagnole Ramirez Ibanez e Saldana Lopez.

E’ un esercizio completamente nuovo – spiega con orgoglio il direttore tecnico Patrizia Giallombardo che ha curato la coreografia insieme ad Anastasia Ermakova – dalle musiche alla coreografia che raccoglie i pezzi più belli degli ultimi anni. Abbiamo aumentato il grado di difficoltà e raddoppiato le figure di gambe, da 7 a 14. Angoli ricercati e tanta, tanta passione“.

Cerruti e Ferro sorridono. Lo hanno fatto anche in acqua per tutto il tempo rendendo la routine magica e coinvolgente. Con le compagne si stringono in un abbraccio comune. Le sensazioni sono buone in attesa della finale in programma l’ultimo giorno: il 7 agosto alle 9 ora locale (le 10 in Italia). “Lo avevamo già eseguito alle World Series – dicono in coro – ma qui c’è venuto meglio. Siamo molto contente e soddisfatte anche del punteggio che proveremo a migliorare in finale. Affrontiamo un argomento delicato e intendiamo farlo a modo nostro, senza piangerci addosso ma guardando al domani con fiducia e positività. Il risultato di stamattina dà una carica in più a tutte noi in vista della finale della squadra”.

La colonna sonora è “Halloween Horror Scary Sounds and Music” che – parafrasando il video di Ultimate Horror Sounds del 2008 – prima le avvolge in una cortina di nebbia, le conduce nei sentieri impervi di un bosco notturno, ma poi le lascia uscire con il sole che illumina le cime degli alberi. E’ la forza delle donne e quella di Linda Cerruti e Costanza Ferro – tesserate con Marina Militare e Rari Nantes Savona, allenate dal connubio tecnico Anastasia Ermakova e Benedetta Parisella – che con il Duo libero agli europei di Londra 2016 avevano conquistato la medaglia di bronzo ma con un esercizio diverso. Quella al momento resta anche l’unica medaglia della specialità ottenuta dall’Italsincro nella storia dei campionati europei.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.