IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Laigueglia, sul palco di “Queste Piazze” arriva la special guest Davide Van Der Sfroos

Si esibiranno Francisco, Gabriella Martinelli, Jack Jaselli e Marco Castelli

Laigueglia. Nuovo appuntamento per “Il Tenco Ascolta”, il format ideato dal Club Tenco che si sviluppa in una serie di live in giro per l’Italia, durante i quali il Club invita ad esibirsi dal vivo i cantautori ritenuti più interessanti tra le centinaia che ogni anno spediscono il proprio materiale al Club.

Venerdì 24 agosto alle 21.15 “Il Tenco Ascolta” arriverà a Laigueglia, in provincia di Savona, in Piazza Musso, all’ interno della Rassegna Queste piazze davanti al mare.

Ad esibirsi sul palco saranno i cantautori: i Francisco, Gabriella Martinelli, Jack Jaselli e Marco Castelli.

Ospite speciale della serata sarà il cantautore, chitarrista e scrittore italiano Davide Bernasconi, in arte Davide Van De Sfroos che si esibirà tra le sue ballate più celebri, rigorosamente in dialetto leghèe, ovvero del lago di Como, raccontando storie di contrabbandieri, di andate e di ritorni.

“Il Tenco Ascolta” è un’occasione per incontrare la musica di qualità di domani, da sempre compito del Club Tenco. Non è un contest, e quindi non ci sono vincitori. In qualche caso però alcuni degli artisti che partecipano a “Il Tenco ascolta” sono invitati al Premio Tenco (la Rassegna della canzone d’autore di Sanremo) o in altre iniziative del Club. Il format è nato nel 2008 con due serate a Provvidenti, in provincia di Campobasso, e si è poi via via esteso in tutta Italia.

A condurre la serata sarà lo storico presentatore del Premio Tenco, Antonio Silva. L’Ingresso è libero.

Francisco è un nuovo progetto che nasce dall’intensa collaborazione tra Fabrizio “Naniz” Barale e Fabio “Mago” Martino. La lunga e assai vivace carriera dei due musicisti piemontesi già membri degli Yo Yo Mundi (oltre a numerose collaborazioni importanti come quella con Ivano Fossati), trova oggi nuovo slancio ed energia grazie alla realizzazione di questa prima produzione, a tutti gli effetti un disco d’esordio, intitolato Truco blues. Truco Blues è un ricco quadro musicale, libero nella forma, che brilla anche grazie ad una serie di fortunati incroci artistici, alle contaminazioni e alle collaborazioni con alcuni amici musicisti. Guido Guglielminetti suona il basso, Lillo Fossati la batteria, Ismael Outtaràla voce di “Afro Talk”, Animor, che appare in “Fiore di Seta”, le voci multi-lingue di “Magnifico”, Fabrizio Pagella alla recitazione, la sezione fiati e la voce di Cerno dei The Vad Vuc ed altri ancora. L’album uscirà il 26 ottobre con distribuzione Egea e sarà anticipato ad inizio settembre dal primo videoclip del brano “Madre Ricorda”, per la regia di Ivano A. Antonazzo.

Cantautrice di origini Pugliesi, Gabriella Martinelli è sicuramente uno dei nomi più interessanti tra le nuove leve del cantautorato Italiano femminile. Artista dalla grande personalità, con la passione per il teatro canzone.Gira l’Europa da busker e vanta numerosi anni di gavetta suonando nei club, nei festival e nei teatri. Vincitrice di molti premi legati alla canzone Italiana d’autore, fra cui: L’Artista che non c’era 2018; Premio Botteghe D’autore 2017 (Miglior Interpretazione); Premio Bindi 2015; Musicultura nel 2014. Partecipa a The Voice of Italy in onda su Rai 2 nel 2013; pubblica il suo album d’esordio “Ricordati di essere felice” per l’etichetta Toto Sound Records nel 2015. Pubblica il 20 aprile 2018 il suo nuovo disco “La pancia è un cervello col buco”, un disco crossover dalle intuizioni avvincenti. La pancia è un cervello col buco è un affresco onirico; un album dalla grande personalità tanto quanto la voce dell’artista, autrice e interprete delle sue canzoni. Otto tracce registrate in presa diretta, dal sound minimale ma deciso, che raccontano storie di donne.

Jack Jaselli è un cantante, autore e chitarrista. Si è laureto in filosofia con 110 e lode. Il suo primo singolo The House In Bali è stato incluso tra i 30 pezzi migliori dell’estate 2007 sulla rivista Glamour e nel marzo 2008 gli è valso il titolo di artist of the month sul sito di Peter Harper. Jaselli si fa notare dai grandi nomi del panorama musicale internazionale: suona a fianco di Ben Harper, Gavin Degraw, Fink, Lewis Floyd Henry, The Heavy, Giusy Ferreri e Alberto Camerini. La sua vena elettronica lo porta a collaborare con Dj Aladyn e Pink Is Punk. “I Need The Sea Beacuse It Teaches Me” è un mini album acustico da cui è tratta “I’ll Call You”, registrato in una grotta sul Mar Ligure da Jack, Max Elli e Nik Taccori totalmente dal vivo e prodotto dallo stesso Max Elli. Nel luglio 2013 vince il Cornetto Summer Of Music Tour Negramaro Contest, che gli ha dato l’opportunità di aprire i concerti della band salentina negli stadi di San Siro e dell’Olimpico, il 13 ed il 16 Luglio, davanti a 80.000 persone. Nel 2015 ha registrato Monster Moon ai Fonogenic Studios di Los Angeles, Jovanotti gli ha chiesto un remix acustico di L’Estate Addosso e, con lui, ha collaborato alla colonna sonora del film omonimo. Nel 2017 ha iniziato a registrare il suo primo album in italiano, prodotto da Max Casacci e da cui è stato estratto In fondo alla notte, pubblicato a ottobre scorso. Nonostante Tutto è il suo nuovo singolo, scritto insieme alle donne del carcere della Giudecca e sulla cui genesi è stato girato un docufilm omonimo, andato in onda su Real Time lo scorso 21 marzo.

Marco Castelli scrive canzoni da sempre e suona la sua musica ovunque. Ha pubblicato 5 dischi con etichette indipendenti milanesi, le cui canzoni sono state in programmazione nelle radio e nelle televisioni nazionali (RaiUno “Processo al Giro d’Italia”, Rai5 “La canzone comica in Italia”, Radio LifeGate, Radio Popolare). Dal 2012 affianca il comico e prestigiatore Raul Cremona nei teatri italiani con lo spettacolo “Prestigi”, di cui è autore delle musiche originali. E’ autore di colonne sonore per il teatro, la tv e il cinema, arrivando con il cortometraggio “Buonanotte” alla nomination nella cinquina finale dei David di Donatello 2011. Con lo pseudonimo di Omar Stellacci collabora con Radio Popolare per sigle, programmi, canzoni presenti in varie trasmissioni. Nel tempo libero si diverte a suonare in altre formazioni di musica popolare, dalla “The Mamabluegrass Band” (folk-blues americano), ai “The Cadregas” (canzoni dialettali tradizionali milanesi).

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.