IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

I Magazine di IVG.it - Stile Savonese

Il Silenzio degli innocenti, vittime ed eroi

"Stile Savonese" è la rubrica di moda, bellezza e lifestyle di IVG, a cura di Maria Gramaglia

Più informazioni su

“Stile Savonese” è la rubrica di moda, bellezza e lifestyle di IVG, a cura di Maria Gramaglia. Ogni settimana una passeggiata tra le vetrine dei negozi della nostra provincia, a caccia di novità: un “viaggio” tra le tendenze savonesi a livello di moda, bellezza o arredamento, ma anche tra proposte come gite, corsi o spettacoli a teatro.

Ho pensato a lungo se uscire con la mia rubrica anche in questa settimana di lutto e alla fine, d’accordo con il Direttore, ho deciso di scrivere e pubblicare.

Con il cuore spezzato e con le lacrime che scendono mentre scrivo, ho scelto di fare questo pezzo per parlare di chi sta lavorando incessantemente, in qualsiasi orario e condizione, per scavare con la speranza di salvare ancora qualcuno rimasto sotto le macerie del Ponte Morandi a Genova e del grande bisogno di silenzio che abbiamo per poter accogliere un dolore così profondo.

Ancora una volta gli angeli hanno dato prova tangibile della loro esistenza! Forse non sono come ce li siamo sempre immaginati, gracili e con i boccoli biondi, la veste celeste e le ali. I nostri angeli sono uomini forti, con un cuore così grande che non so come faccia a stare nel petto. Sul capo a volte hanno un caschetto, grosse cuffie alle orecchie, indossano tute e giacconi spessi con strisce fosforescenti e hanno imbragature e corde. Sono gli uomini dei Vigli del fuoco e Protezione Civile, supportati da Polizia, Carabinieri, Guardia di Finanza, Croce Rossa e Capitaneria di Porto (chiedo anticipatamente perdono se sto dimenticando qualcuno). Sono addestrati per le situazioni di emergenza e stanno operando continuativamente, con una temperatura altissima, sottoposti a un forte stress emotivo e fisico. Lavoreranno finché sarà necessario, anche corroborati dalle Unità Cinofile, con il loro insostituibile aiuto. Non è un lavoro come un altro, questa è una vocazione.

In una situazione così drammatica, così assurda e disperata, sono questi i nostri angeli, che purtroppo hanno estratto dalle macerie oltre 40 persone che hanno perso la vita nel tragico crollo del Ponte Morandi di Genova (al momento in cui questo articolo viene scritto, le vittime sono 41 – ndr), versando lacrime di disperazione ad ogni corpo e ad ogni oggetto estratto , parte di ogni singola vita, ma hanno anche salvato decine di persone gioendo insieme ad ognuno di loro restituito alla vita e alla propria famiglia.

Mentre le persone miracolate vengono messe al sicuro, queste Forze Umane, aiutati dai Cani Eroi, stanno continuando a cercare nella speranza di estrarre ancora persone in vita tra coloro che ad oggi risultano nel registro dei dispersi.

Intanto, per alcune delle vittime, sono stati celebrati i Funerali di Stato a Genova. Alcune tra le famiglie delle vittime invece, hanno preferito dare l’ultimo saluto ai loro cari in forma più intima, circondati dagli affetti più sinceri, in un doveroso silenzio assordante, mentre in riva al mare si è formata una catena umana: uno vicino all’altro, abbracciati e con lo sguardo rivolto all’orizzonte, per guardare verso un futuro che auspichiamo migliore di un presente così ingiusto e inammissibile.

In queste giornate così terribili, in cui i nostri fratelli genovesi sono messi a dura prova, in cui intere famiglie hanno perso la vita o sono state spezzate senza un perché e alcune persone si ritrovano senza casa, senza nido, e altre ancora, le più fortunate, devono affrontare uno shock psicologico molto forte per aver vissuto questa tragedia, in queste giornate, almeno in queste giornate, il silenzio dovrebbe essere una forma di rispetto doverosa verso tutte le persone coinvolte, compresi gli Angeli che si prodigano senza fiatare per lavorare stoicamente in questa tragica emergenza, con il massimo rispetto e grande amore nei confronti della vita.

Poi, passato questo momento così profondamente doloroso, riprendendo l’uso delle parole, sarebbe bello provare ad utilizzarle per costruire ponti, invece che lance inutilmente affilate e muri invalicabili.

(Illustrazione di copertina di Alessio – dal web)

“Stile Savonese” è la rubrica di moda, bellezza e lifestyle di IVG, a cura di Maria Gramaglia: clicca qui per leggere tutti gli articoli

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.