IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Estate 2019, Melgrati riaccende Miss Muretto: “Pronti al ritorno in grande stile” fotogallery

E parte il video-appello, via Ivg.it, ad Antonio Ricci e Lorenzo Beccati: “Aiutateci a creare un nuovo, accattivante format”

Alassio. “La prossima estate ripartiremo con il progetto Miss Muretto: un evento storico che vogliamo riportare con forza ad Alassio”.

Le 30 miss di Miss Muretto

L’annuncio porta la firma del sindaco di Alassio Marco Melgrati e del suo vice, nonché assessore al turismo, Angelo Galtieri. Una vera e propria “bomba” (per usare un termine caro al giornalismo sportivo) destinata a travalicare in breve tempo i confini di Alassio e a rimbalzare da Nord a Sud, lungo tutto lo Stivale.

Ebbene sì, per un’infinità di motivi. Il concorso di bellezza Miss Muretto (il cui marchio è di proprietà della famiglia Berrino), infatti, vanta ben 60 edizioni (la prima è datata 1953), sempre avvenute nella stessa location, ad Alassio, e spesso dinanzi al Muretto situato di fronte al Caffè Roma e divenuto talmente famoso da identificare la città rivierasca come la “Città del Muretto”. E nel corso di oltre 60 anni, la manifestazione ha rappresentato il trampolino di lancio per diverse bellezze femminili, divenute poi autentiche icone del mondo della televisione. Il concorso è stato vinto, tra le altre, da Simona Ventura e Maria Teresa Ruta e ha fatto registrare la partecipazione di Elisa Isoardi e Melissa Satta.

Le 30 miss di Miss Muretto

Un concorso talmente importante e radicato nella storia, non solo della Città, ma dell’intera nazione, come dimostrato dalla provenienza più disparata delle concorrenti (alcune delle quali provenienti dall’estero) e dalla decisione delle reti Mediaset di trasmettere l’edizione 2008, vinta da Virginia Cei, 16 anni, di Cascina, che ha fatto registrate oltre 10 punti percentuali di share.

L’ultima edizione è stata organizzata nel 2013 e ha visto vincitrice Calina Simona Pletosu, 18 anni, rumena di Asti, ma da allora il concorso è stato interrotto. Un’assenza che perdura ormai da 5 anni, ma che sarebbe destinata a finire a breve, almeno nelle intenzioni del sindaco Melgrati e dell’assessore Galtieri.

La vincitrice Felicia Cigorescu

“Vogliamo rilanciare una delle manifestazioni più belle della città: Miss Muretto, – ha spiegato Galtieri. – Si tratta di una tradizione che ha radici nell’esplosione del turismo ad Alassio e per questo vogliamo puntarci con forza. Vogliamo ripartire dal progetto ideato dal geniale Berrino e riportare l’attenzione su questo storico evento. Tante le miss che hanno partecipato e vinto e che negli anni hanno fatto carriera portando il nome di Alassio in giro per il mondo. La prossima estate ci vedrà ripartire con questo progetto”.

Ma si potrà fare ad una condizione, almeno secondo quanto affermato da Melgrati, che avrebbe già esposto la sua idea a Luisella Berrino: creare un nuovo, accattivante format.

“Dopo tanti anni di Miss Muretto ero riuscito a portare questa bellissimo concorso in tv, sulle reti Mediaset, – ha spiegato il primo cittadino di Alassio. – E fu un grandissimo successo con l’11 per cento di share in piena estate, quando le persone fanno tutto fuorché guardare la televisione. Si tratta di uno dei dieci brand più conosciuti a livello nazionale insieme a Coca Cola, Miss Italia e altri. Potrebbe servire per il rilancio dell’immagine della nostra Città e, proprio per questo ne ho già accennato le nostre intenzioni a Luisella Berrino, la cui famiglia è proprietaria del marchio Miss Muretto. Ma c’è un ‘problema’: lo storico format risulta inutilizzabile perché ormai sorpassato”.

C’è bisogno di novità, dunque. E da qui è nata l’idea di rivolgere un video-appello, via Ivg.it, a due “alassini adottivi” doc, che hanno fatto la storia della televisione italiana.

“Vogliamo lanciare un appello a tutti gli alassini creativi, ma soprattutto ad un duo di ‘alassini adottivi’. Parlo ovviamente di Antonio Ricci e Lorenzo Beccati, che hanno fatto la storia della televisione Italiana, con programmi come ‘Drive In’, ‘Paperissima’ e ‘Striscia La Notizia’ tra gli altri. Hanno creato format che hanno riscontrato successo e continuano ad averlo. Chiediamo il loro aiuto perché vogliamo riportare Miss Muretto agli onori dell’Italia e, perché no, del mondo”.

Grande entusiasmo e convinzione è stata espressa da parte della giunta comunale in relazione a questo progetto e nessuna chiusura in merito è arrivata da parte della famiglia Berrino, che ha scelto però la strada della cautela.

“Non si tratta delle prima volta che, nel corso degli ultimi anni, ci vengono avanzate proposte in merito ad un ritorno di Miss Muretto. Ma la complessità della macchina organizzativa dietro all’evento impone una grande cautela. La manifestazione, se mai ritornerà, dovrà essere contestualizzata nella strategia turistica di Alassio e non dovrà essere fatto tanto per farla: in quel caso non porterebbe alcun beneficio e non avrebbe senso. L’evento è stato chiuso con un progetto fantastico e riproporlo richiederebbe grandi pensieri e approfondite riflessioni, ma non chiudiamo le porte. Siamo sempre disponibili a valutare i progetti del Comune di Alassio”, hanno fatto sapere dalla famiglia Berrino.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.