IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Avis organizza una raccolta di sangue straordinaria a Savona, Albenga e Cairo

Per donare occorre presentarsi dopo aver fatto una colazione leggera muniti di documento di identità e tessera sanitaria

Più informazioni su

Provincia. L’Avis provinciale ha organizzato per giovedì 9 agosto tre raccolte di sangue straordinaria a Savona, Albenga e Cairo Montenotte

I volontari potranno recarsi nella sede di Albenga in vico Fossato dalle 7.30 alle 11, presso la sede di via Toselli a Cairo dalle 7 alle 11 e in via Famagosta a Savona dalle 7.30 alle 11. La stessa mattina il personale sarà presente anche davanti allapPrefettura in piazza Saffi con uno stand di propaganda. Per donare occorre presentarsi dopo aver fatto una colazione leggera muniti di documento di identità e tessera sanitaria.

La raccolta è stata organizzata a seguito della direttiva pubblicata dal ministero degl interni: “Nella stagione estiva – si legge nel documento – si rinnova la necessità di mantenere ad un livello costante la disponibilità di plasma presso i presidi sanitari. In questi mesi, infatti, pur diminuendo il numero dei donatori volontari abituali che si allontanano dai luoghi di residenza per le ferie estive, il fabbisogno di sangue rimane invariato e, con esso, la necessità di trasfusioni per le emergenze di vario genere (interventi chirurgici, incidenti stradali, emorragie, patologie come la talassemia, chemioterapie etc…). Al riguardo, appare utile ricordare che la donazione continuativa e volontaria, oltre a costituire una risposta all’emergenza medico-sanitaria, è indice di un bagaglio di valori che si fondano sulla condivisione e partecipazione e che si riflettono positivamente sulla sicurezza e la salute dei cittadini e sulla promozione di una ‘cittadinanza attiva’. La donazione di sangue rappresenta, in particolare per i giovani, anche un momento di aggregazione in cui condividere sani stili di vita, abitudini alimentari equilibrate, impegni sportivi, che diffondono nella comunità comportamenti virtuosi e allontanano da quelli a rischio come l’assunzione di droghe e alcol”.

“Ciò premesso, appare di fondamentale importanza promuovere interventi volti a sensibilizzare i giovani verso i temi della solidarietà e del dono, al fine di sviluppare la disponibilità all’impegno responsabile in azioni di volontariato, anche attraverso forme di associazionismo, veicolando il valore di uno stile di vita sano e positivo. In tale prospettiva, l’Avis, che promuove la cultura della solidarietà e lo sviluppo della donazione volontaria, si è resa disponibile a promuovere campagne di informazione per diffondere la cultura della prevenzione sia sanitaria sia di contrasto ai fenomeni ‘deviati’ (quali ad esempio dipendenze, comportamenti a rischio e bullismo) attraverso attività volte a sensibilizzare la popolazione sul tema delle donazioni di sangue e sulla emergenza che si palesa in questo periodo. In questo senso l’Avis si adopera costantemente con molteplici campagne informative e specifiche iniziative con contenuti che si rivolgono prevalentemente al target giovanile”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.