IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Andora non si ferma il cantiere delle scuole di via Cavour

Iniziati i lavori di rinforzo e rifacimento completo della palestra

Andora. Dopo i radicali interventi di consolidamento statico, le scuole elementari e medie di via Cavour sono pronte per l’inizio del nuovo anno scolastico. L’inaugurazione della Primaria Angiolo Silvio Novaro è prevista proprio il 17 settembre, ma il cantiere di via Cavour non si ferma. Sono iniziati, infatti, i lavori sulla palestra costruita negli anni ’70, anch’essa viziata da carenza di calcestruzzo nelle strutture portanti oltre dalla presenza di amianto.

L’edificio fa parte del corpo centrale del plesso di via Cavour: sarà reso sicuro a livello statico e completamente rifatto. Gli sportivi e gli studenti potranno a breve allenarsi in una palestra allestita secondo criteri dettati dal CONI, grazie ad un prestito, a tasso zero, concesso dal Credito Sportivo che ha ritenuto il progetto meritevole di sostegno.

“Contiamo di poterla completare entro la fine del 2018: l’apertura della palestra segnerà una continuità nella volontà di questa Amministrazione di dare alla comunità di Andora edifici pubblici sicuri e a norma di legge. Sarà, inoltre, la seconda struttura sportiva sicura, moderna e funzionale inaugurata nel corso del 2018 ad Andora, dopo il campo da calcio in erba sintetica – ha dichiarato il Sindaco di Andora Mauro Demichelis soddisfatto per il ritmo costante imposto ai lavori che hanno portato nel giro di un anno a poter riconsegnare agli studenti una scuola completamente riqualificata –. Sono stati mesi di grande impegno e lavoro, ma siamo soddisfatti di poter dire che il plesso di Andora non fa più parte di quell’80 % di scuole liguri che, secondo i dati recentemente comunicati dalla Regione Liguria, non sono in linea con le normative antisismiche”.

L’intervento sulla palestra sarà radicale: in questo momento sono attivi ben 4 cantieri con l’obiettivo di terminare le demolizioni più romorose entro l’inizio dell’anno scolastico.
Con un investimento di 717.789,57, il Comune da concretezza ad un progetto che prevede il rinforzo strutturale delle travi e dei pilastri anche con la posa di tessuti o lamine in fibra di carbonio. Saranno asportate le parti in cemento danneggiate e usurate e si interverrà anche sulla componenti in ferro.

La palestra avrà due accessi: uno per studenti e un altro autonomo per la fruizione al di fuori degli orari di lezione. Verranno realizzati nuovi locali accessori per docenti, tecnici e sportivi. Oltre alla posa di una nuova pavimentazione sportiva in gomma, saranno interamente ristrutturati gli spogliatoi utenti ed istruttori, l’infermeria,i magazzini e sarà eseguito il completo adeguamento impiantistico della palestra.
Infine, saranno ridefiniti i bagni per i disabili e gli accessi per le persone in carrozzina con la posa di un nuovo montascale presso la scala esistente.

Sulla facciata sarà posizionato un cappotto termico che garantirà un adeguato isolamento. Sarà eseguito il rifacimento degli impianti elettrici e di parte di quelli idraulici, nonché di quelli necessari per garantire un’adeguata ventilazione artificiale, integrativa di quella naturale garantita dalle grandi finestre.Sarà realizzato un nuovo impianto di riscaldamento e integrata l’illuminazione artificiale e di sicurezza.

La ditta aggiudicataria dei lavori è la S.P.E.L. S.r.l. con sede legale ad Altamura che ha 110 giorni per completare l’opera dalla data di consegna dei lavori avvenuta formalmente il 14 agosto scorso

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.