IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

A Borgio Verezzi un omaggio Fabrizio De Andrè con “Si chiamava Faber”

Federico Sirianni e Raffaele Rebadengo in concerto in piazza San Pietro

Borgio Verezzi. Appuntamento musicale d’eccezione in Piazza san Pietro, nel cuore del centro storico di Borgio, questa sera, lunedì 20 agosto alle 21.30, con il concerto “Si chiamava Faber” dedicato a Fabrizio De Andrè (e alla sua Genova), realizzato da Federico Sirianni (chitarra e voce) accompagnato dal violino di Raffaele Rebaudengo. Il concerto è organizzato dal Comune in collaborazione con l’associazione Deco Music di Chiavari e con il Premio Bindi 2018, e l’ingresso è libero.

Un concerto per ripercorrere i più grandi successi di “Faber”, l’indimenticato Fabrizio De André, attraverso un omaggio davvero speciale: Federico Sirianni, pluripremiato cantautore genovese, ha avuto l’opportunità di conoscere personalmente De André e di incontrarlo alcune volte nel proprio cammino di vita, esperienziale, musicale. Incontri fugaci, ma di una potenza inaudita, sufficienti a delineare in maniera quasi inequivocabile, per un giovane in procinto di cimentarsi nel mestiere del cantautore, la grandezza umana e artistica del più straordinario scrittore di canzoni del novecento italiano. A fare da set ai racconti e alle canzoni vi sono una Genova leggendaria e una Genova calpestata e sofferta sulla propria pelle, che Sirianni racconta in prima persona. La serata sarà anche l’occasione per un omaggio sentito e sincero a questa nostra città fortemente colpita dai tragici eventi della scorsa settimana. Ad accompagnare la voce e la chitarra di Sirianni, il magico violino di Raffaele Rebaudengo (GnuQuartet)

Commenta Andrea Costa, consigliere delegato al turismo del Comune di Borgio Verezzi: “Concludiamo la nostra rassegna musicale in Piazza San Pietro con un importante e raffinato tributo a Fabrizio De Andrè, che rappresenta in maniera esemplare il cuore della nostra Liguria e della nostra Genova, così fortemente colpita in questi giorni. Fra le eccellenze musicali liguri, che anche quest’anno abbiamo voluto valorizzare, Fabrizio De Andrè occupa il posto d’onore e sono veramente felice di poter dedicare alle sue parole, alla sua musica e alla sua storia questo bellissimo concerto, interpretato dal grande Federico Sirianni. Con lui sul palco ci sarà anche Raffaele Rebaudengo con il suo violino, che abbiamo già potuto ammirare nella formazione Gnu Quartet la scorsa estate in Piazza San Pietro e la scorsa primavera nelle Grotte. Sarà una serata magica, invito tutti a raggiungerci sul sagrato di Piazza San Pietro, l’ingresso come sempre è libero”.

“Ringraziamo l’associazione Deco Music di Chiavari e il Premio Bindi nelle persone di Stefano Dellepiane e Enrica Corsi per la preziosa collaborazione. Ad accogliere il pubblico, come tradizione, nessuna platea di sedie, ma solo il lungo sagrato della chiesa in acciottolato sul quale sedersi: a disposizione un centinaio di cuscini per stare più comodi”. Ingresso libero.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.