IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Toti a Pontida rilancia le battaglie della Regione: case agli italiani, legittima difesa e Bolkestein

"Il governo precedente ha impugnato le leggi bocciate dal governo davanti alla Corte Costituzionale, sono certo che i ministri della Lega non lo faranno"

Regione. Le leggi (bocciate dal governo precedente a quello targato M5S e Lega) riguardanti legittima difesa, case agli italiani e Bolkestein sono state al centro dell’intervento del governatore della Liguria Giovanni Toti, oggi a Pontida per partecipare al tradizionale raduno della Lega.

“In Liguria avremmo voluto una legge sulla legittima difesa – ha detto Toti – Una per dare le case prima agli italiani, una per sterilizzare la direttiva Bolkestein per gli stabilimenti balneari e gli ambulanti. Il governo precedente le ha impugnate davanti alla Corte Costituzionale, sono certo che i ministri della Lega non lo faranno mai”. Le leggi riguardanti questi temi, come detto, sono state bocciate dal governo precedente ma, a sentire le parole del presidente, potrebbero presto  tornare attuali.

Parole che hanno risuonato come molto familiari sul “pratone” di Pontida dove Toti, ha partecipato al raduno della Lega con una rappresentanza di amministratori liguri, per portare una testimonianza dell’alleanza che governa la Regione. Un invito arrivato a tutti i governatori del centro-destra, anche se non leghisti, che dopo le ultime elezioni sono diventati ancora più numerosi. “L’anno scorso come presidenti di Regione su questo palco eravamo tre – ha ricordato – oggi siamo sette”.

Un messaggio “politico” quello che arriva dal governatore della Liguria che, tra l’altro, tra poche settimane chiamerà a raccolta, a Genova, gli amministratori del territorio mettendo a sistema le esperienze delle liste civiche. Toti, infatti, lancia ancora una volta un messaggio di unità del centrodestra. “Credo che questa sia solo l’inizio di una grande storia per il nostro paese, siamo un popolo di giovani, donne e uomini con storie e bandiere diverse ma con un sogno, e quando si sogna tutto insieme i sogni si avverano. Il nostro sogno – conclude – è quello di cambiare le regioni, le città e, oggi, il nostro paese”.

Le parole di Toti hanno ricevuto il plauso degli esponenti savonesi del Carroccio. Roberto Sasso Del Verme, segretario provinciale della Lega, dice: “Un onore poter partecipare allo storico raduno di Pontida e salire sul palco al fianco del segretario Matteo Salvini di fronte a oltre 70 mila persone. Mi fa piacere che l’alleato Toti si riconosca nelle nostre battaglie, che da anni portiamo avanti insieme sul territorio ligure e non solo. Sono certo che la Lega al Governo saprà dare le giuste risposte ai cittadini per le sfide chiave per il futuro del Paese”.

Il senatore Paolo Ripamonti: “I temi enunciati dal governatore Toti sono storici cavalli di battaglia della Lega, che sicuramente i nostri Ministri metteranno al centro della loro azione di Governo. Anche quest’anno, con un’edizione da record, Pontida ha rappresentato un’emozione incredibile e indescrivibile. Dopo 28 anni di militanza, ho coronato il sogno di salire sul palco insieme ai colleghi senatori, splendidamente rappresentati dal capogruppo Massimiliano Romeo. Un ringraziamento al Capitano Matteo Salvini, al segretario ligure Edoardo Rixi e alle oltre centomila persone che, con il proprio voto a marzo, mi hanno dato l’opportunità di rappresentare e difendere la nostra terra”.

Il deputato Sara Foscolo ha ricordato: “Da tempo ci battiamo, su tutti i fronti, per contrastare la direttiva Bolkestein e tutte le storture di questa Europa che non funziona, per promuovere una riforma della legittima difesa e, come recita lo slogan della Lega ‘prima gli italiani’, mettere gli interessi dei cittadini prima di ogni altra cosa. Dunque, totale sintonia con il governatore Toti su questi argomenti. Questa Pontida, con il segretario Matteo Salvini come ministro dell’Interno e con la Lega al Governo del Paese, è stata indimenticabile. Un onore essere sul palco con la squadra dei deputati della Lega al fianco del capogruppo Riccardo Molinari. Una grande emozione vedere tra le prime file gli amici della sezione di Albenga: il mio pensiero è andato a Rosy Guarnieri, eletta alla Camera lo scorso marzo. Sarebbe stato bellissimo averla con noi, sul palco della sua amata Pontida”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.