IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Sicurezza a bordo degli autobus, Tpl: “L’aggressione al personale in servizio è un crimine”

A breve sarà attivata una campagna pubblicitaria ad hoc, considerata “di forte impatto e notevole potere dissuasivo”

Più informazioni su

Savona. Tante, troppe le aggressioni subite dal personale che opera sui mezzi pubblici nell’ultimo periodo, in particolare sugli autobus, dove ad essere coinvolti sono autisti e controllori. E sulla situazione è intervenuto il presidente di Tpl Linea, che ha annunciato il pugno duro per chi trasgredisce le regole e provvedimenti repentini.

Pubblicità Tpl sicurezza autobus

“Purtroppo anche quest’anno, ci troviamo ad affrontare il vergognoso problema dell’aggressione nei confronti del personal del trasporto pubblico in servizio principalmente sulle linee costiere e nel Valbormidese”, hanno fatto sapere da Tpl.

Lo scorso 23 maggio, in Prefettura, a Savona, si era svolta una riunione del Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica il cui ordine del giorno prevedeva proprio, tra gli argomenti da trattare, “le problematiche rilevate durante lo svolgimento del servizio di trasporto”. E nell’occasione l’azienda aveva esposto le criticità, richiedendo ed ottenendo una proficua colorazione delle forze dell’ordine.

“L’azienda, – hanno proseguito da Tpl, – si è prontamente attivata per avviare, con il personale addetto, un’attività di presidio, sulle corse maggiormente a rischio, mediante l’impiego di guardia particolari giurate. E la procedura avviata per l’utilizzo di tali figure sarà portata a compimento entro metà mese”.

“L’azienda, poi, ha anche provveduto ad installare sui mezzi delle protezioni strutturali per l’autista (nel rispetto delle indicazioni fornite dalla Mctc). Allo stesso tempo, ci stiamo confrontando sull’argomento con altre aziende del trasporto pubblico, che hanno a loro volta già predisposto alcune modifiche nell’ottica di apportare eventuali migliorie”.

“Siamo inoltre in procinto di concludere, cercando di coinvolgere anche le amministrazioni comunali dei territori maggiormente interessati, l’attivazione di una campagna pubblicitaria, che riteniamo di forte impatto e notevole potere dissuasivo, attraverso la quale verrà sottolineato che l’aggressione nei confronti del personale in servizio è, di fatto, un crimine”, hanno concluso da Tpl.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.