IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Savona, via al cantiere per sistemare la soletta di rio San Lorenzo: ecco come cambia la viabilità

Le modifiche interesseranno via San Lorenzo, via Mentana, via Pisa, via Abba, via Martinengo, via Brignoni e piazza Saffi

Savona. Via Mentana parzialmente a senso unico, una interruzione tra via Cavour e via San Lorenzo, l’inversione di via Abba e via Martinengo. Ecco le modifiche alla viabilità che verranno rese operative da domani a Savona a seguito all’avvio del cantiere per il rifacimento delle volte del ponte sul rio San Lorenzo.

L’intervento consiste nel rifacimento della soletta di copertura del rio, che risulta in cattive condizioni e già in passato è crollata in alcuni tratti. “Si tratta quindi di un lavoro preventivo – ha spiegato il vicesindaco Massimo Arecco – vogliamo intervenire prima che possa sfondarsi, causando danni a persone e corse e cogliendoci impreparati anche a livello di viabilità”.

La prima parte dell’intervento, in via San Lorenzo, si era potuta svolgere negli scorsi mesi senza chiudere completamente la strada (si transitava su una sola corsia). Ora, però, nel punto in cui il rio interseca la carreggiata è necessaria la chiusura di un tratto (quello in cui termina via Cavour e inizia via San Lorenzo), creando una viabilità alternativa.

Via Mentana resterà a doppio senso da piazza Saffi fino al Coni, quindi diventerà a senso unico fino a via Pisa (in cui saranno provvisoriamente rimossi i parcheggi per permettere il transito dei bus). La fermata bus di piazza Saffi verrà spostata all’inizio di via Mentana, perché i mezzi gireranno da via Brignoni in via Mentana senza attraversare la piazza. Via Abba e via Martinengo resteranno a senso unico, ma in direzione opposta a quella ordinaria (la prima per imboccare via San Lorenzo; la seconda per ritornare verso il centro).

“La scelta di effettuare i lavori in estate – hanno spiegato i responsabili degli uffici – è legata al fatto che si tratta dell’unico periodo in cui le scuole sono chiuse e i disagi sono quindi ridotti”. Le modifiche saranno attive progressivamente a partire da domattina e i lavori dovrebbero durare circa 40 giorni: “Le rimozioni inizieranno domattina – spiega il comandante della polizia municipale, Igor Aloi – annunciate non solo dai tradizionali cartelli mobili ma anche da volantini affissi in ogni portone della zona”.

Per “risarcire” in qualche modo i negozianti che hanno il loro esercizio davanti al cantiere, annuncia l’assessore Maria Zunato, “stiamo lavorando alla modifica del regolamento che prevede la possibilità di una riduzione della Tari per i soggetti che si affacciano in via esclusiva sulle strade che vengono chiuse per lavori pubblici per più di 30 giorni”. Le percentuali dovrebbero oscillare tra il 20 e il 40% in base alla durata dei lavori. “Un plauso al vicesindaco e agli uffici – conclude Zunato – per un lavoro di prevenzione che si differenzia da quanto accaduto in passato, visti i problemi che abbiamo dovuto affrontare proprio per mancanza di manutenzione. I cittadini dovranno sopportare dei disagi, certo, ma lo scopo della politica è prevenire”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.