IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Il restyling della passeggiata a Finalpia mette in ginocchio alcuni operatori: la protesta fotogallery

La promessa di finire l'intervento entro la metà di giugno è stata disattesa, stagione a rischio?

Finale Ligure. Una promessa non mantenuta da parte dell’amministrazione comunale finalese sta facendo andare su tutte le furie alcuni operatori turistici della passeggiata a mare di Finalpia, dove nel suo tratto conclusivo è ancora aperto il cantiere di lavori per il restyling del tratto di lungomare e della piazza.

L’annuncio a fine maggio che l’intervento sarebbe stato completato entro la metà di giugno è stato disatteso e i ritardi nella conclusione dell’opera stanno penalizzando alcuni esercenti locali, intrappolati nella “morsa” del cantiere.

“Non è possibile avere un cantiere del genere in piena stagione in un tratto di passeggiata frequentato e di accesso al litorale e alle nostre attività” lamentano gli operatori, che hanno chiesto più volte solleciti al Comune in merito ai lavori e al loro andamento.

Il protrarsi del cantiere, in piena stagione, ha scatenato quindi un’altra polemica aperta per tutto il rione di Pia, sul quale l’amministrazione comunale del sindaco Frascherelli ha investito parecchio in termini di risorse e lavori appaltati. Proprio lo stesso restyling contestato rientra nel pacchetto del piano di opere triennale.

“E’ chiaro che il ritardo nella conclusione dei lavori sul lungomare di Finalpia per noi rappresenta un danno grave, impedisce l’accesso alla spiaggia e la nostra clientela è penalizzata, difficile il passaggio e l’accesso, in un tratto tra l’altro che andava tutelato in vista dell’estate”.

“Auspichiamo un rapido intervento per non andare troppo oltre e avere così la stagione completamente rovinata, il che sarebbe una situazione intollerabile considerando le difficoltà già presenti per alcune delle nostre attività, con l’estate ridotta a quasi solo due mesi e mezzo” concludono.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.