IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Regione, Filse entra nel fondo da 50,7 mln per piccole imprese e start-up

L'assessore Benveduti: "Importante per facilitare l'accesso al credito delle imprese"

Più informazioni su

Regione. Filse, la Finanziaria di Regione Liguria, ha aderito alla piattaforma macro-regionale AlpGip-Alpine growth investment platform, gestita dal FEI-Fondo europeo per gli investimenti, e basata sull’accordo tra Regione Lombardia, Liguria, Piemonte, Valle d’Aosta e Provincia di Bolzano, finalizzato alla creazione di un contesto favorevole ad attrarre capitali a sostegno della crescita delle PMI e MidCap ad alto potenziale innovativo, con un effetto leva in termini di investimenti complessivi.

AlpGip è uno strumento nuovo nel panorama del sostegno alle imprese, perché risorse regionali e risorse del Fondo europeo per gli investimenti vanno a sostenere le attività dei fondi di Investimento, di venture capital e private equity, selezionati dallo stesso Fei. L’obiettivo è investire e capitalizzare imprese con buone potenzialità di crescita, soprattutto start up, che abbiano superato una prima fase di arrivo al mercato, ma hanno bisogno di investitori per la propria crescita.

“Un’iniziativa importante – commenta l’assessore regionale allo Sviluppo economico Andrea Benveduti – che mette a sistema fondi pubblici e privati a sostegno dell’accesso al credito delle imprese del territorio che abbiano idee innovative e che troppo spesso nel panorama del credito tradizionale non trovano quell’iniezione di liquidità necessaria a svilupparsi e crescere. La Liguria è tra le prime regioni che entra in AlpGip, a dimostrazione dell’impegno della Regione a percorrere ogni strada e cogliere ogni opportunità per sostenere PMI e start up del territorio”.

Sono 50,7 milioni di euro – 29 milioni dei partner regionali e 21,7 milioni del Fondo Europeo di Investimento – le risorse da Regioni e FEI, che saranno integrate a livello di fondi di investimento per un importo almeno equivalente di risorse provenienti da investitori privati. Strategica è la qualità finanziaria dell’operazione, anche indirettamente attestata dall’interesse da parte dei fondi privati: i primi tre fondi investiti da AlpGIP presentano una capacità di investimento già oggi pari a circa 315 milioni di euro.

“Questa nuova iniziativa finanziata attraverso il Fondo Strategico – ha dichiarato il presidente di Filse Pietro Codognato Perissinotto – è destinata alle imprese, che hanno progetti di espansione, senza necessariamente dover ricorrere al mercato del credito. Un’iniziativa che non è in contrasto con le altre misure di Regione Liguria finanziate con fondi comunitari: Tutte le imprese in cerca di investitori potranno rivolgersi a Filse e LigurCapital per presentare i propri progetti di sviluppo”.

Le Regioni, che sottoscrivono l’accordo, in qualità di “investitori” e beneficiari, conferiscono il mandato a investire a Fei, che a sua volta contribuisce con risorse proprie nella misura del 75% delle risorse impiegate dalle Regioni. La leva target prevista per il territorio macroregionale è di almeno il doppio del totale delle risorse investite dalle regioni partecipanti.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.