IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Quiliano 2019, il Pd prosegue il suo laboratorio politico: incontro su acqua e servizio idrico

in vista delle elezioni comunale, il via ad una serie di incontri pubblici sui temi di principale attualità politica

Quiliano. Il laboratorio politico quilianese del circolo Pd inizia a muovere i suoi primi passi in vista delle elezioni amministrative del 2019, con il sindaco uscente Alberto Ferrando che concluderà i suoi due mandati.

“Il circolo del Partito Democratico di Quiliano nella prospettiva delle elezioni amministrative del 2019 vuole avviare, con rinnovata attenzione, un percorso partecipato, un laboratorio sperimentale, inclusivo, dove possano trovare spazio e pari dignità i giovani e i meno giovani appassionati di politica e di impegno civile. Per fare ciò mette in campo una serie di incontri tematici su argomenti importanti quali: acqua, rifiuti, lavoro e territorio” sottolinea il Pd quilianese.

Tra i primi appuntamenti organizzati, appunto, quello sull’acqua pubblica e l’Ato idrico, che non ha mancato di suscitare polemiche e reazioni discordanti a livello politico e tra i sindaci del territorio savonese, che dovranno ora operare per una gestione unica e integrata secondo quanto approvato in sede di Provincia e assemblea dei sindaci.

L’appuntamento è per mercoledì 18 luglio, alle ore 21:00, presso la Sala Consiliare del Comune quilianese. All’incontro interverranno Gabriella Branca, Roberto Melone e Massimo Niero. “Il primo incontro è sull’acqua perché tema all’ordine del giorno; infatti qualche settimana fa l’assemblea dei Sindaci, riunita in Provincia, ha confermato la volontà di affidare in house il servizio idrico integrato. È un percorso che deve partire dalla sinergica collaborazione dei tre soggetti pubblici dell’ATO Centro Ovest 1 che si occupano di depurazione” ricorda il circolo Pd.

“La vittoria del Sì al referendum ha permesso di respingere con forza la deriva della privatizzazione dell’acqua, ora però occorre che gli enti locali facciano l’ultimo sforzo per dare una gestione corretta del servizio idrico. Siamo consapevoli che affidare la gestione dell’acqua a soggetti di diritto pubblico è solo un primo passo e da solo non è sufficiente per rendere efficiente il servizio idrico. Bisogna far sì che il sistema pubblico garantisca un servizio adeguato, dimostrando di saper governare il ciclo delle acque in modo efficiente, efficace ed economico” conclude il Pd quilianese.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.