IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

“Le forze che muovono la storia”: via al terzo Pre-Meeting di Loano fotogallery

Ospite del primo dibattito Francesco Rutelli, presidente di Anica

Loano. Si è aperta questa sera, come da programma, l’edizione 2018 del Pre-Meeting di Loano, la manifestazione che anticipa i temi del Meeting di Rimini, kermesse che la Fondazione Amicizia fra i popoli organizza ad agosto di ogni anno a Rimini. L’evento, ospitato nell’elegante location della Marina di Loano, ha fatto registrare un’alta affluenza di pubblico.

Il terzo Pre-Meeting di Loano

L’iniziativa, che si chiuderà l’8 agosto, è promossa e realizzata dall’associazione culturale “Cara Beltà” e dal banco di solidarietà “Padre Santo” di Loano con il contributo dell’assessorato a turismo, cultura e sport del Comune di Loano, della Marina di Loano, di Regione Liguria e di importanti partner quali Fondazione Alamo, Noberasco, Marina di Loano, Fondazione De Mari e Tecnica.

Il tema scelto per l’edizione 2018 del Pre-Meeting di Loano e del Meeting di Rimini trae spunto da una celebre frase di Vaclav Havel: “Le forze che muovono la storia sono le stesse che rendono l’uomo felice”. Durante la manifestazione docenti, giornalisti, scrittori e personaggi di spicco del panorama culturale italiano ed internazionale inviteranno i partecipanti a riflettere su come l’agire dell’uomo, alla ricerca continua del significato della vita e della felicità, sia il vero motore della storia. A fare da contorno, un ricco programma di concerti, proiezioni, mostre ed eventi sportivi.

Il presidente dell’associazione culturale “Cara Beltà”, Paolo Desalvo, spiega: “Il Pre-Meeting di Loano vuole raccogliere la sfida del Meeting di Rimini, che quest’anno invita a riflettere su come il vero protagonista della storia non siano le superpotenze con i loro progetti o i potentati finanziari con i loro interessi economici, ma l’uomo. La scintilla che accende il motore della storia è il desiderio che sta nel cuore dell’uomo. Nel corso delle varie epoche gli esseri umani hanno desiderato cose diverse: il pane, una casa più comoda, un lavoro migliore, la pace, l’amicizia, l’amore. Tutto questo risponde ad un desiderio ancora più profondo, che pervade tutta la sua vita: il desiderio della felicità. Anche gli immensi movimenti migratori dei popoli da un confine all’altro della terra sono dovuti alla ricerca della felicità, del bene che ciascuno vuole per sé e per i propri cari. Gli incontri con gli ospiti del Pre-Meeting approfondiranno questa intuizione: il vero protagonista della storia è il cuore dell’uomo, che desidera la felicità”.

Il sindaco di Loano Luigi Pignocca e l’assessore a turismo, cultura e sport Remo Zaccaria aggiungono: “Anche quest’anno, per il terzo anno consecutivo, la nostra amministrazione comunale ha contribuito con grande piacere all’organizzazione di questa importante manifestazione, che nel corso degli anni ha visto una crescita esponenziale ed un interesse sempre maggiore da parte del pubblico. Il Pre-Meeting di Loano ha assunto un grandissimo rilievo a livello regionale e nazionale: con i suoi cinque giorni di confronti e di dibattito, nel pieno dell’estate il Pre-Meeting porta qui a Loano cultura, musica e turismo. Perché l’obiettivo del Pre-Meeting di Loano è anche quello di arricchire l’offerta estiva della nostra città incrementandone la dimensione culturale. Nei suoi cinque giorni il Pre-Meeting sintetizza quelle che sono tutte le caratteristiche dell’estate loanese: cultura, spunti di riflessione, musica, eventi sportivi e turismo”.

L’amministratore di Marina di Loano, Ivan Pedrielli, commenta: “Siamo molto felici di ospitare per seconda volta il Pre-Meeting, una manifestazione che rappresenta un valore aggiunto per tutta la Liguria. I porti sono da sempre metafora di accoglienza e per noi è un grande piacere avere, all’interno della nostra Marina, strutture in grado di accogliere gli interessantissimi momenti di incontro ed approfondimento che costituiscono la caratteristica principale del Pre-Meeting di Loano e che, più in generale, possono rappresentare un’occasione di crescita per tutto il nostro paese”.

Il Pre-Meeting di Loano ha preso il via questa sera alle 21, al Marina Center di Loano, con i saluti e gli interventi di Paolo Desalvo, presidente dell’associazione culturale “Cara Beltà”; di Luigi Pignocca, sindaco di Loano; di sua eminenza Guglielmo Borghetti, vescovo della diocesi di Albenga-Imperia; di Giovanni Toti, governatore della Regione Liguria. Protagonista della serata di apertura è stato però il dibattito su “Il protagonista della storia è l’uomo che vive” con Francesco Rutelli, presidente di Anica; Giorgio Vittadini, presidente della Fondazione Sussidiarietà; Emilia Guarnieri, presidente della Fondazione Meeting di Rimini.

Domani, giovedì 5 luglio alle 21 al Marina Center don Marco Pozza, cappellano del carcere “Due Palazzi” di Padova, condurrà invece l’incontro “Non lasciate soli i sognatori”. Venerdì 6 luglio alle 18 Silvio Cattarina, psicologo e direttore della comunità “L’imprevisto”, presenterà alcune testimonianze del mondo del disagio giovanile con l’incontro dal titolo “Un imprevisto è la sola speranza”. Alle 21 lo psicanalista e saggista Massimo Recalcati interverrà su “La prigione del sacrificio”.

Sabato 7 luglio alle 18 Wael Farouq dell’Università Cattolica di Milano e Giorgio Paolucci, giornalista di Avvenire, si confronteranno su “Fra oriente e occidente, quello che ha cambiato la storia”. Alle 21 il giornalista economico Oscar Giannino ed il docente dell’Università di Bologna Emanuele Forlani parleranno di economia e bisogni dell’uomo nell’incontro dal titolo “Non solo numeri”. L’edizione 2018 del Pre-Meeting di Loano si chiuderà domenica 8 luglio con l’intervento dello psicanalista e scrittore Luca Ballerini su “Emergenza educativa. Costruire (oppure no) il futuro di un popolo”.

Il programma dettagliato è disponibile all’indirizzo www.carabelta.it.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.