IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Istat lancia un nuovo censimento della cittadinanza: il Comune di Loano cerca 10 rilevatori

Il rilevamento statistico avverrà indicativamente nel periodo dal 1 ottobre 2018 al 20 dicembre 2018

Più informazioni su

Loano. Il Comune di Loano cerca rilevatori. Istat ha stabilito, per l’anno in corso, lo svolgimento di un “Censimento della popolazione permanente” intermedio tra quello effettuato nel 2011 e quello che verrà espletato nel 2021. Nella provincia di Savona il rilevamento interesserà la popolazione di 26 comuni, tra i quali c’è anche Loano.

Alla luce di questo, l’amministrazione del sindaco Luigi Pignocca ha pubblicato sul sito istituzionale del Comune un avviso pubblico per la selezione dei rilevatori che effettueranno la raccolta dei dati. I posti disponibili sono in tutto dieci.

Il rilevamento statistico avverrà indicativamente nel periodo dal 1 ottobre al 20 dicembre 2018, salvo eventuali diverse disposizioni di Istat. Prima di iniziare l’attività, i rilevatori dovranno seguire alcuni incontri formativi in aula. Al termine, agli addetti verrà fornito un tablet con il quale registrare le informazioni della cittadinanza. I cittadini potranno partecipare al rilevamento tramite diverse modalità: compilando il questionario disponibile online sul portale web di Istat (chi avesse necessità, potrà usufruire dell’assistenza degli operatori comunali presso i centri di rilevazione appositamente istituiti dai Comuni); tramite intervista telefonica contattando il numero verde attivato da Istat; tramite intervista telefonica da parte dei rilevatori del Comune; tramite intervista “faccia a faccia” con i rilevatori da effettuare presso il domicilio o presso i centri di rilevazione comunale previo appuntamento.

Ai rilevatori sarà corrisposto un compenso lordo, commisurato al numero ed al tipo dei questionari riconosciuti regolari, secondo i parametri previsti dalla normativa sul censimento. Tale importo sarà comprensivo di qualsiasi eventuale spesa sostenuta dai rilevatori. I compensi saranno liquidati in un’unica soluzione dopo marzo 2019, data in cui Istat erogherà il contributo al Comune.

Gli aspiranti rilevatori dovranno essere in possesso di alcuni requisiti minimi: età non inferiore ai 18 anni; diploma di scuola di scuola superiore di secondo grado di durata quinquennale o diploma equivalente (maturità); aver maturato almeno un’esperienza in rilevazioni statistiche; buone conoscenze informatiche; ottima conoscenza parlata e scritta della lingua italiana; cittadinanza italiana (salvo le equiparazioni stabilite dalle leggi vigenti o cittadinanza di uno dei paesi dell’Unione Europea o valido titolo di soggiorno); godimento dei diritti politici. La partecipazione è aperta ai dipendenti del Comune sia a soggetti esterni.

Le domande, disponibili sul sito istituzionale del Comune di Loano, dovranno essere inviate debitamente complilate all’ufficio protocollo di Palazzo Doria entro e non oltre le ore 12 di venerdì 13 luglio. E’ possibile inviare la documentazione a mezzo Pec all’indirizzo di posta elettronica loano@peccomuneloano.it o a mezzo posta raccomandata con ricevuta di ritorno (le domande spedite con tale mezzo dovranno comunque pervenire entro le ore 12 del 13 luglio. Non farà fede il timbro dell’ufficio postale accettante).

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.