IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

I Magazine di IVG.it - Vite nel buio

Il senzatetto galante

"Vite nel buio" è la rubrica in cui Diego Gambaretto, nome in codice "Elon", ci accompagna nelle passeggiate dei City Angels

“La nostra è un’associazione onlus a carattere laico, multietnico e antirazzista di volontari di strada d’emergenza”. Così si definiscono i City Angels, fondati nel 1994 da Mario Furlan (nome in codice “Stone”), giornalista e docente universitario originario di Savona. Sono presenti in Italia e Svizzera. La sezione savonese è la ventesima creata in Italia. Il volontario Diego Gambaretto (nickname “Elon”) ci accompagnerà settimanalmente nelle passeggiate dei City Angels, raccontandoci cronache, storie e scorci di vita degli “invisibili” con cui ogni settimana verranno a contatto.
Gli “angeli” verranno sempre indicati con il loro “nome in codice”.

I senzatetto non sono tutti uguali: c’è chi delinque ed è violento e chi, invece, non farebbe male ad una mosca.

Molto spesso tendiamo a generalizzare e anche io, che non mi sento un angelo (almeno al 100%), me la prendo con alcune categorie, magari basandomi su miei esperienze personali.

Da alcuni mesi ho deciso di aprire gli occhi e mi sono affidato ai City Angels, i volontari di strada d’emergenza che sono arrivati quest’anno prima ad Albenga eppoi a Savona e ho scoperto che non tutti gli angeli hanno le ali. I City Angels per esempio hanno un cuore grande grande, sono sempre allegri, sorridenti, non volano ma girano per le nostre città per vedere se qualcuno ha bisogno di aiuto.

Uno dei motti è “stai dalla parte dei deboli” e ,alcune volte, per far proprio questo principio occorre non solo dare precedenza a chi merita, ma isolare e combattere con le armi della democrazia chi è un pericolo per i deboli.

Non ricevendo nessun contributo pubblico per le nostre attività, siamo liberi di poter aiutare, nel nostro piccolo, chi se lo merita e ignorare chi, seppur in difficoltà, è un pericolo per gli altri e si comporta male, sempre per tutelare i deboli. In pratica non difendiamo nessuno che si comporta male per interessi personali ma abbiamo le mani libere di aiutare solo chi se lo merita.

Gli angeli savonesi escono tre volte a settimana: il lunedì, mercoledì e venerdi e, dalla prossima settimana, anche il giovedì sera per le notti bianche, girando per la città alla ricerca di persone da aiutare, che a Savona sono veramente tante.

Tra le tante brave persone ce n’è uno in particolare che era seguito da due angeli ancor prima che i City Angels sbarcassero a Savona: si chiama Florin, ma viene soprannominato da molti “Ciccio”.

Gli angeli Wikka (Michela Triolo) e Zoe (Doriana Pertino) lo aiutavano già da tempo e gli vogliono un gran bene, anche se il sentimento è contagioso ed è diventata una delle mascotte del gruppo.

Florin, sulla cinquantina, ha sempre una buona parola per tutti e non smette mai di avere il sorriso quando parla alle persone: ha un problema di deambulazione e gira con la stampella. Quando ci avviciniamo a lui riesce sempre a farci tornare il buonumore e non si lamenta mai. Alle signore fa il baciamano e fa sempre complimenti galanti, mantenendo sempre le distanze e facendo attenzione a non dare fastidio. Un’altra caratteristica che lo distingue dagli altri è che non vuole soldi da noi City Angels. “Non mi merito da voi angeli soldi” afferma con voce fiera, per poi magari accettare, dopo insistenze, un pacchetto di sigarette.

Vite Buio Florin

Per amore del vero sottolineo che lo statuto dell’associazione ci vieta di dare soldi in mano quando siamo in servizio e ci sconsiglia di farlo anche quando agiamo come singoli cittadini (i motivi li approfondirò nei prossimi articoli), ma anche gli angeli a volte, in abiti civili, non seguono i consigli seguendo il loro grande cuore. Ciò non ci vieta di dare tutte le cose che possono essere utili e non dannose ai senzatetto, i cui soldi in mano possono essere un pericolo

Florin ha un vizio che lo sta consumando: il limoncello. Ma questo vizio non lo ha reso una persona peggiore con gli altri, semmai con se stesso. L’alcool è la droga dei poveri e spesso porta più disagi sociali di altre sostanze vietate: risse, violenza, disturbo alla quiete pubblica e sporcizia. In questo caso non porta nessuna di queste cose, tranne una malattia che lo sta consumando da dentro. Infatti in questi mesi entra ed esce dall’ospedale, avendo gravi problemi allo stomaco.

In questi giorni, Florin è stato attaccato pubblicamente da un utente di facebook, probabilmente per colpa dei tanti delinquenti che provocano disturbi ai cittadini savonesi e che tendono a far generalizzare le persone.

Come ha scritto l’angelo Zoe “il modo migliore per sconfiggere i preconcetti è la conoscenza”.

Eppoi come ha affermato Big (Ermanno Badino), il coordinatore del gruppo “mi chiedo se capitasse a voi di nascere o finire così. Potete giustamente non condividere il pensiero ma fermatevi a riflettere se foste voi dall’altra parte… io personalmente conosco questo signore, gli parlo e posso capire la sua storia: non è per niente cattivo anzi di tutti i senzatetto che conosco a Savona e sono tanti è il più educato e rispettoso nonostante sia straniero, non cadiamo in bigotterie o pregiudizi. Chi è più fortunato provi a calarsi nei panni di chi non lo è, avvicinatevi a Ciccio (anche se magari vi fa schifo) e invece di additarlo cercate di capire la sua storia: per come riesce a raccontarla Vi toccherà il cuore. Poi giudicate,dopo però. Io sono dell’idea che é facile giudicare quando si ha una vita dignitosa e diversa da altri, ma forse prima di giudicare qualsiasi situazione bisognerebbe soffermarsi , riflettere il perché gli sia successo una cosa del genere finire a dormire su un marciapiede e non in una semplice casa. Facciamo una riflessione prima di additare”

Come dice Papa Francesco “Non dimentichiamo mai che il vero potere è il servizio. Bisogna custodire la gente, aver cura di ogni persona, con amore, specialmente dei bambini, dei vecchi, di coloro che sono più fragili e che spesso sono nella periferia del nostro cuore.”

Io che non sono un buonista invito a non generalizzare: aiutiamo solo chi vuole, ha bisogno e merita e soprattutto siamo coerenti con le nostre parole.

Florin è un senzatetto non pericoloso che merita di essere aiutato, come tante altre persone a Savona. Lo stesso aiuto va dato ai tanti savonesi che vivono situazioni di disagio a causa dei delinquenti che infastidiscono i deboli.

Elon – City Angels Savona

“Vite nel buio” è la rubrica in cui Diego Gambaretto, nome in codice “Elon”, ci accompagna nelle passeggiate dei City Angels: clicca qui per leggere tutti gli articoli

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.