IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Igiene e degrado ambientale, LoaNoi interroga l’amministrazione Pignocca

L'interpellanza fa seguito alle "continue segnalazioni di presenza di topi e di degrado causato da abbandoni di sacchi di immondizia fuori dei cassonetti"

Loano. Ha come oggetto le “condizioni igieniche e relativo degrado ambientale” della città l’interpellanza presentata alla maggioranza del sindaco di Loano Luigi Pignocca dai membri della lista civica di minoranza LoaNoi Paolo Gervasi, Patrizia Mel e Daniela Oliva.

Nel richiamare il contratto per la gestione del servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti urbani e del servizio di spazzamento sottoscritto con la Ditta Stirano e le varie ordinanze inerenti gli orari di esposizione dei mastelli delle varie frazioni di rifiuti, i tre esponenti della minoranza ricordano di aver già sottoposto all’attenzione dell’assessore all’ambiente Manuela Zunino alcune problematiche riguardanti le condizioni di igiene e degrado urbano della città.

Non avendo avuto una “risposta esaustiva” circa le intenzioni dell’amministrazione per risolvere tali questioni, ora Gervasi, Mel e Oliva chiedono “perché a distanza di due anni dall’avvio dell’appalto non si è ancora trovata una soluzione definitiva ed efficiente alla problematica massiccia e crescente presenza di roditori” e se “gli uffici comunali preposti hanno proceduto in questi anni a controlli sulla corretta effettuazione da parte di Stirano Srl degli interventi di derattizzazione come da capitolato”.

In caso affermativo, i tre consiglieri di minoranza chiedono se “esistono verbali attestanti l’effettuazione di tali controlli” e “perché, nonostante nostre precedenti osservazioni anche a mezzo di interrogazioni, a distanza di due anni si continuano a riscontrare carenze nel rispetto delle tempistiche di pulizia e disinfestazione periodica dei cassonetti, cosi come previste nel capitolato di appalto”. In ultimo, gli esponenti di LoaNoi chiedono “come mai visti, in considerazione dei continui abbandoni dei sacchetti al di fuori dei cassonetti adibiti o posti nei cestini stradali, gli eco ausiliari e la polizia municipale non aumentano i controlli in modo da sanzionare i trasgressori”.

L’interpellanza fa seguito alle “continue segnalazioni di presenza di topi e di degrado causato da abbandoni di sacchi di immondizia al di fuori dei cassonetti. Inoltre gli stessi cassonetti non vengono lavati e disinfettati dalla ditta Stirano come da capitolato. Al di là di queste problematiche, vogliamo ringraziare gli addetti della Stirano in quanto è solo grazie a loro non ci sono condizioni di degrado peggiori”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.