IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Finale Ligure, al via la gara per il progetto di restyling di piazza Abbazia a Finalpia

L'amministrazione conta di appaltare l'opera pubblica entro la fine del 2018 per avere il cantiere nella primavera del 2019

Finale Ligure. L’amministrazione comunale del sindaco Ugo Frascherelli è pronta ad avviare la gara per la predisposizione di un progetto (cantierabile) per il rifacimento di piazza Abbazia a Finalpia.

Ne danno annuncio il primo cittadino Frascherelli e l’assessore ai lavori pubblici Andrea Guzzi: “Un ulteriore passo avanti nella predisposizione della progettazione necessaria ad appaltare i lavori. I prossimi mesi saranno decisivi per avere il progetto esecutivo e cantierabile. L’amministrazione conta di appaltare l’opera pubblica entro la fine del 2018 per avere il cantiere nella primavera del 2019. Ma la prudenza in questi casi non è mai troppa. Le tempistiche son dettate dalla norma, dai vari passaggi autorizzativi e dalle procedure amministrative per arrivare alla fine di un percorso ancora lungo. Con cauto ottimismo l’Ufficio Tecnico farà tutti i passi necessari per raggiunger l’obiettivo. Avere finalmente realizzata piazza Abbazia.”

“A breve, quindi, sarà avviata la procedura negoziata che prevede un numero minimo di invitati (in base all’articolo numero 36, comma 2B, del decreto legislativo numero 50 del 2016) stante la soglia d’importo dei servizi da affidare (parliamo di un intervento che si aggira sui 900 mila euro circa) almeno pari a cinque professionisti. Considerato che l’aggiudicazione avviene con il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa, si concederanno ai professionisti i giorni appropriati  per presentare offerta, e questo è ancora da valutare. Successivamente al ricevimento delle offerte si dovrà procedere (previa verifica della documentazione amministrativa allegata all’istanza) all’insediamento della commissione giudicatrice per l’esame dell’offerta tecnica. I tempi possono essere medio/lunghi ma non lunghissimi visto che il numero dei concorrenti è limitato. La lettera invito/disciplinare pone a base di gara (con un offerta in riduzione) il tempo per la redazione del progetto di fattibilità tecnico/economica-definitivo. Ottenuto il suddetto progetto occorre avviare il percorso autorizzativo a valle del quale sarà dato incarico per la redazione del progetto esecutivo”.

Alla base di questa procedura c’è il progetto preliminare derivante dal concorso di progettazione vinto lo scorso anno da uno studio di architettura di Genova. Punto di partenza che l’amministrazione Frascherelli pone per questo secondo passaggio.

Anche il sindaco esprime orgoglio: “Questo ulteriore tassello ci rende ottimisti e fiduciosi nel poter portare a compimento entro il mandato un sogno delineato in campagna elettorale. Nei decenni passati piu’ volte si è parlato della riqualificazione della piazza della chiesa di Pia ma mai come oggi si è arrivati vicini alla sua concretizzazione. Seguiremo con costante attenzione i successivi passi per concludere con questo gli interventi avviati in questi anni sulla parte centrale del rione”.

Ad ottobre dopo la pausa estiva riprenderanno i lavori in via Molinetti ed entro la fine dell’anno anche il rifacimento della passeggiata dal molo fino al Boncardo circa: “Davvero molti investimenti sul quartiere finalese come promesso dalla squadra di Frascherelli in campagna elettorale nel 2014”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.