IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Escalation del commercio abusivo a Pietra Ligure, grido d’allarme: “E i negozi chiudono…” foto

Il caso dello storico negozio pietrese "Fantasia-Viziano": "A fine anno chiudiamo, situazione ormai insostenibile, calo anche dell'80 per cento"

Pietra Ligure. Troppo abusivismo commerciale, troppi venditori abusivi che stanno mettendo in ginocchio il commercio tradizionale, negozi ed esercizi storici del centro pietrese che rischiano la chiusura di fronte ad una concorrenza sleale e al proliferare di troppo esercizi gestiti da stranieri. E’ quanto sta accadendo allo storico negozio “Fantasia Viziano” di Pietra Ligure, specializzato da anni nella vendita di giocattoli, gadget, souvenir e una ampia gamma di prodotti per l’estate come ombrelloni, maschere, materassini e tanto altro ancora.

Una situazione simile vissuta da tanti commercianti del centro storico pietrese, che tornano a lanciare l’allarme sull’escalation preoccupante di venditori abusivi a Pietra Ligure, non solo sulle spiagge, ma anche in passeggiata e in altre zone della località turistica.

“A fine anno siamo in procinto di chiudere – racconta la titolare dell’esercizio commerciale pietrese, Tiziana Verna -. La situazione per noi sta diventando insostenibile e se nella stagione turistica ci troviamo di fronte a certi fenomeni che penalizzano fortemente la nostra attività: non possiamo fare altro che andare via…”.

“Abbiamo avuto un calo delle vendite che è arrivato addirittura all’80 per centro, su prodotti che per noi sono essenziali per l’incasso di giornata, ma quando di fronte ci sono gli ambulanti abusivi con il loro borsoni pronti a vendere prodotti non in regola e a certi prezzi è difficile competere… E sale la rabbia!” aggiunge.

commercio abusivo pietra

“Come associazione “Facciamo Centro” e commercianti pietresi avevamo già sollevato il problema alle forze dell’ordine e al Comune, per chiedere più controlli da parte della polizia municipale, anche come deterrente a questo aumento esponenziale di abusivismo commerciale a vari livelli, ma ad ora nulla è stato fatto e l’inizio di questa estate dimostra che la situazione sta ancora peggiorando”.

“In altri comuni il fenomeno è stato quanto meno limitato con ordinanze e controlli mirati e integrati tra le forze dell’ordine, non si capisce come a Pietra Ligure questo non possa avvenire: non si sta parlando della merce contraffatta dei vu cumprà delle spiagge, ma di un sistema di commercio abusivo allargato, che investe ormai una varietà di prodotti che andrà a rovinare il tessuto commerciale sano e in regola di Pietra Ligure”.

“Questa mia denuncia non arriva tanto per la mia attività, quanto per le generazioni future che vorranno aprire una attività commerciale a Pietra Ligure e magari nel centro storico: questa illegalità, slealtà concorrenziale e direi immorale, deve essere fermata e arginata al più presto, altrimenti di andrà a perdere una realtà economica essenziale per il nostro territorio” conclude la commerciante pietrese.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.