IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Coppa delle Regioni: il tiro con l’arco nazionale a Savona e Quiliano

La Coppa delle regioni è il massimo appuntamento nazionale del tiro con l'arco: quest'anno si disputerà a Savona e Quiliano. Oltre mille le presenze attese

Savona. Si svolgerà tra venerdì 13 e domenica 15 luglio la XVI edizione della Coppa delle Regioni di tiro con l’arco: palcoscenico della manifestazione 2018 saranno Savona e Quiliano, con le gare disputate allo stadio Bacigalupo e nel parco di san Pietro in Carpignano.

La gara metterà a confronto le ventuno rappresentative dei comitati regionali Fitarco ed è intitolata al defunto presidente Gino Mattielli: la supremazia segnata nel primo decennio da Piemonte, Lombardia ed Emilia Romnagna è stata interrotta nel 2014 dal Veneto e l’anno scorso dal Lazio. Alla manifestazione parteciperanno circa 500 atleti appartenenti in maniera preponderante alle categorie giovanili. L’organizzazione è stata curata dalla Nuova granatiere di Savona, creando un comitato organizzatore regionale al quale hannop aderito alcune delle più importanti società liguri. La gara gode inoltre del patrocinio della regione Liguria, della provincia di Savona e dei comuni di Savona e Quiliano.

La competizione vedrà tre tipi di gare: la Prima gara star, per Senior e Master, impegnerà nel tiro alla targa all’aperto, con arco olimpico e arco compound, la Seconda gara star, per le categorie giovanili, con il tiro alla targa per l’arco olimpico, e la Terza gara star, per Master e Senior, con le divisioni arco olimpico, arco nudo e arco compound, sui percorsi dedicati al tiro di campagna. Sommando i punteggi delle tre gare, poi, si otterrà la classifica delle rappresentative regionali, con un sistema di bonus per le vittorie negli scontri diretti.

L’apertura ufficiale avverrà venerdì 13 luglio, con la sfilata da piazza Mameli a piazza Sisto IV, poco dopo le 18.00. La gara sarà in diretta su Youarco, il canale ufficiale Fitarco sulla piattaforma Youtube.

Alla conferenza stampa di presentazione dell’evento, svoltasi nelle sale della Camera di commercio di Savona, erano presenti Luciano Pasquale, presidente della Camera di commerio Riviere di Liguria, Maurizio Scaramuzza e Mara Giusto, assessori rispettivamente di Savona e Quiliano, Roberto Pizzorno, presidente provinciale del Coni, Enrico Rebagliati, presidente regionale di Fitarco, e Bruno Li Calsi, presidente degli Arcieri granatiere.

coppa delle regioni

“Ci tengo a sottolineare l’importanza della dimensione nazionale della gara – ha dichiarato Pasquale ai giornalisti presenti – sarà un momento importante di promozione per Savona e per tutta la Liguria. Dobbiamo far comprendere la bellezza e l’accoglienza del territorio”.

Maurizio Scaramuzza ribadisce la passione per le sfide: “mi piacciono le sfide folli, come lavorare per portare a Savona la Coppa delle Regioni – ha spiegato – sarà un momento importante per la città e per il suo vicino entroterra, con Quiliano come una perla, e un grande palcoscenico per il nostro territorio grazie alla dimensione nazionale della gara”. Lo conferma anche l’assessore Giusto di Quiliano: “abbiamo accolto con piacere la proposta di Savona e siamo sicuri che il territorio avrà una grande passerella, a cominciare dal parco di San Pietro in Carpignano”.

Per Pizzorno “parliamo, tra atleti e accompagnatori, di mille persone: ottenere la manifestazione è stato una sfida con la Sardegna – ha dichiarato il presidente del Coni – e, mentre Savona ha già vinto con questa assegnazione, speriamo che anche i nostri arcieri liguri possano salire sul gradino più alto del podio”.

A chiudere la conferenza stampa, poi, sono stati Enrico Rebagliato, responsabile FITArco ligure, e Bruno Li Calsi, presidente degli Arcieri granatiere, organizzatori materiali dell’evento dei prossimo giorni. “Abbiamo coinvolta tutte le sedici compagnie liguri in questo evento, un evento che abbiamo conquistato proprio grazie alla collaborazione – ha spiegato Rebagliati – e questo è l’appuntamento più atteso dell’anno, forse anche più dei campiopnati nazionali. L’attenzione sarà alta per tutti”.

“Abbiamo fatto tutto il possibile fin qui – chiosa quindi Li Calsi – poche parole, da oggi contano i fatti“.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.