IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Borgio, il 6 luglio la presentazione della Carta dei Toponimi realizzata da Giovanni Pazzano

Appuntamento alle 21,30, presso la sala consiliare del Comune

Borgio Verezzi. Venerdì 6 luglio, alle 21,30, presso la sala consiliare del Comune di Borgio Verezzi, Giovanni Pazzano presenterà la Carta dei Toponimi di Borgio, realizzata dopo una lunga appassionata ricerca sul posto, incontrando e intervistando gli anziani e gli storici locali, leggendo pubblicazioni e visitando i luoghi. Insieme a lui, alla serata parteciperanno Gianni Nari e Luigi “Aldo” Raimondo, che ci aiuteranno ad approfondire l’origine dei toponimi e la storia e le tradizioni di Borgio e di Verezzi.

Giovanni Pazzano spiega le motivazioni alla base di questo suo lavoro: “La storia di ogni paese è celata anche nei nomi che gli abitanti hanno attribuito nel tempo ai suoi luoghi, facendo riferimento ad un tipo di vegetazione o coltivazione, ad un animale che lì ha abitato o lo ha attraversato, ad un avvenimento in esso accaduto, ad un personaggio le cui gesta meritano di essere ricordate, ad una conformazione geologica, ad un culto praticato, ad una superstizione che lo avvolge, ad un’antica edicola adesso scomparsa o ad una croce, ad un mulino o ad un gumbo di cui non restano che ruderi, ad un combattimento in esso accaduto, al modo in cui il sole ha deciso di illuminarlo o di negargli il suo calore, ad un antico guado, ad una fornace oramai spenta, ad una torre di avvistamento, ad un cippo o ad una mulattiera ora scomparsa o, nel caso di una borgata, il nome della famiglia che l’abitava…La memoria di alcuni di questi luoghi risiede solo nella conoscenza dei nostri anziani ed è necessario preservarla attraverso una mappa che li individui.
Una carta che permetta di individuarne l’ubicazione, e che consentirà in futuro di indagarne l’origine ed il significato”.

“Devo ringraziare in primis Gianni Nari, senza le sue ricerche ed i suoi scritti la realizzazione di questa non sarebbe stata possibile. Ringrazio inoltre Luigi “Aldo ” Raimondo per avermi accompagnato sui luoghi e raccontato la storia delle cave e della Pietra di Verezzi. Un grazie per la pazienza che ha avuto con me a Vincenzo Berruto. Ringrazio poi Alessandro Bruno “Sciandrín “, Giampaolo Pisano “Scossa “, Ninni Firminetti, Piero Cavalleri, Renzo Locatelli per la collocazione esatta dei toponimi verezzini.
Ho avuto poi l’onore ed il piacere di incontrare e conoscere Piero Serrato “Pierin da Cuncessa” La “Memoria ” di Borgio. Mi scuso con chi avrò sicuramente dimenticato….” conclude Pazzano.

“E’ importante conoscere la storia, gli eventi, le tradizioni che ci hanno preceduti… questa è la nostra cultura, la nostra identità, qui troviamo le nostre radici. Ci complimentiamo con Giovanni Pazzano per la tenacia e la passione messe nella realizzazione di questa interessantissima Carta dei Toponimi, disegnata e scritta con la delicatezza e precisione degli artisti di una volta… siamo davvero felici di poterla presentare ufficialmente presso il Palazzo Comunale. Ringraziamo di cuore anche gli amici Gianni Nari e Luigi “Aldo” Raimondo per essersi resi disponibili” il commento di Renato Dacquino, sindaco di Borgio Verezzi.

Una serata dunque all’insegna della storia e delle tradizioni locali, riassunte nella bella carta artistica ideata e disegnata da Giovanni Pazzano, riprodotta in tiratura limitata (77 copie). L’ingresso alla serata è libero e aperto a tutti.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.