IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Argentina e Spagna protagoniste della rassegna internazionale “Danza alla Fortezza del Priamar” foto

Quest’anno l’appuntamento con la danza ha come tema le nazioni

Savona. La rassegna internazionale di “Danza alla Fortezza del Priamar” arriva nel 2018 alla sua 13^ edizione, traguardo importante che testimonia il successo di una manifestazione che da anni porta a Savona spettacoli di danza di qualità.

In una regione dove ancora è vivo il ricordo del glorioso Festival di Nervi, che per anni ha saputo attrarre un pubblico competente e interessato, non stupisce la scelta della location del Priamar che, per bellezza e suggestione non ha nulla da invidiare ai magnifici parchi genovesi.

Quest’anno l’appuntamento con la danza ha come tema le nazioni. Due quelle presenti al festival 2018 in programma al Priamar: l’Argentina con il tango e, naturalmente la Spagna dove la danza è da sempre testimone internazionale della penisola iberica.

In programma martedì 24 luglio, lo spettacolo “Aires de Triana” di Flamenco Libre Company e Juan Lorenzo è basato essenzialmente sull’arte flamenca che si respira in Andalusia. In ogni città di questa regione della Spagna, esistono differenti tradizioni ed usanze, pertanto varie forme di flamenco caratteristiche. Gli stili di Sevilla Cordoba, Malaga, Granada hanno radici antiche e profonde, il programma inizia con una parte dedicata alla chitarra flamenca da concerto, che ricorda lo stile di Nino Ricardo, massimo esponente sevillano, per poi concentrarsi sul “cante y baile” in un crescendo forte e dinamico che ha come protagonista la “Sevillana”, la danza più tipica e diffusa, che prende il nome della grande città. La serata si conclude con il “Fin de Fiesta”, che è la parte più ritmica ed energica dello spettacolo, in cui l’improvvisazione ed il divertimento si fondono in un finale travolgente ed appassionato, arricchito dalla presenza di alcuni frammenti di poesia tratti da testi dei più grandi poeti spagnoli.Da segnalare la partecipazione straordinaria di Jose Greco.

In programma sabato 4 agosto, lo spettacolo “Tango Fatal” nasce da un’idea di Guillermo Berzins, che ha curato anche la coreografia e la direzione generale. La direzione musicale è di Oksana Peceny Dolenc. Tra i danzatori ricordiamo la presenza di Guillermo Berzins, considerato “il Roberto Bolle spagnolo”, talento nascente della nuova generazione di ‘tangueri’ che, nonostante la giovane età, ha riscosso un grande successo in ogni parte del mondo. Accanto a Marijana Tanaskovi, costituisce la coppia di Primi ballerini, capo di un nutrito manipolo di danzatori: Martin Acosta Sponda e Chiara Greco, Saša Živković e Diletta Milocco, Samuele Fragiacomo e Sara Paoli.

Di non minore attrattiva l’Orchestra Corazon de Tango, che completa lo spettacolo con la musica, ancora una volta eseguita dal vivo: al violino Oksana Peceny Dolenc, al pianoforte Jan Sever, al bandoneon Andraz Frece, alla chitarra Matic Dolenc, al contrabbasso Ziga Trilar.

Qui tutte le informazioni.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.