IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Albissola, dalla Terza Categoria alla Serie C… la vita sportiva di Mirco Saviozzi foto

Dopo 25 anni, fra Luceto, Albatross ed Albissola, il Presidente "passa ai saluti"...

Savona. La vita di Mirco Saviozzi non è, di certo, mai stata monotona, bensì ricca di risultati e soddisfazioni morali, culminate con un tris di campionati vinti, che hanno dato luogo ad un autentico miracolo sportivo, stile Leicester, tanto da approdare nei professionisti, partendo dalla Terza Categoria.

Passano gli anni, passa tutto… ma il sedersi sulla sedia, per apprestarsi a sentire i saluti di commiato del “Presidente” (col la P maiuscola) Mirco Saviozzi, lascia la sensazione di un vuoto dentro di noi, che difficilmente potrà essere colmato…

E man mano che parla, giunge conferma di ciò che sta perdendo chi ama il gioco del calcio… Un quarto di secolo vissuto da protagonista, per giungere ad una decisione che lui stesso definisce “sofferta, ma molto ponderata”…

Parte dall’inizio, dal lontano 1993, quando un gruppo di amici (il compianto Angelo Tovagliaro, Ezio Porro, Gian Cavallero) ha deciso creare una società calcistica, il Luceto… e racconta con orgoglio la lunga cavalcata, che partendo dalla Terza Categoria e passando tra fusioni ed Albatross, ha visto – nello scorso torneo – l’Albissola vincere, da autentica protagonista, il Campionato di Serie D, con l’annesso diritto a giocare il prossimo anno in C.

Ma strada facendo, non trascura di parlare delle soddifazioni ricavate dal settore giovanile, con un vivaio potenziato sempre più, col passare del tempo e non tralascia nemmeno il richiamo alle “coppe disciplina” vinte, quasi a richiamare l’attenzione sulla morale antica del “vecchi” appassionati dei veri valori del gioco del calcio.

Molto sentito, il ringraziamento da lui rivolto a chi lo ha affiancato in tutti questi anni, contribuendo alla crescita della società, evitando volontariamente di fare i nomi, per non incorrere in dimenticanze, ma limitandosi alla citazione di “qualcuno che non è più con noi”, Davide Ansaldo, un guru del calcio Ligure.

Idem, per i tanti ragazzi, che hanno sempre dimostrato attaccamento alla maglia, ignorando le sirene che cercavano di portarli altrove e dedicando un particolare ringraziamento ad Aldo Lupi, l’artefice della costruzione di diverse formazioni ed a Lorenzo Barlassina… due “amici, sempre vicini per anni”.

Un grazie è andato anche ad Adriano Zunino, definito “grande segretario”, ad Alessandro Malinverni e Ivo Romasi, “presenze efficienti, professionali, sempre e comunque al fianco”, come pure a Remo Bertolucci, “il grande factotum, che ha vissuto una vita sui campi di calcio“, mentre un ringraziamento particolare è stato rivolto ai mister, Luca Monteforte e Fabio Fossati, “che hanno portato grande professionalità in riva al Sansobbia”.

Non ha di certo dimenticato gli “Zueni”, che col loro entusiasmo hanno riempito il “Faraggiana” e fatto sì, che i due Comuni scendessero in piazza uniti, almeno nel calcio… un fatto indimenticabile!

Il grazie finale è andato, per l’appunto, ai sindaci dei due Comuni e alle Federazioni, nelle persone di Carmine Iannece e Giulio Ivaldi, mentre la chiusura è stata dedicata ai “migliori auguri al nuovo presidente ed al nuovo direttivo, con la speranza che possano essere da loro raggiunti risultati, ancora migliori di quelli ottenuti sinora”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.