IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Alassio, Melgrati all’attacco di Canepa sui rifiuti: “Riscontrato disomogeneità rispetto al capitolato”

“La precedente amministrazione non ha mai fatto un controllo. Per questo Alassio non è ordinata e pulita”

Alassio. “Fatti, non parole. Ma noi non siamo il Mago Zurlì”. A dirlo è la nuova amministrazione comunale di Alassio targata Melgrati, che non ha risparmiato un duro attacco alla precedente amministrazione Canepa sulla gestione della pulizia della città e sul ritiro dei rifiuti.

“Stiamo lavorando sul territorio invece di dedicarci a campagne post elettorali, – hanno fatto sapere dall’assessorato all’Ambiente alassino. – A nemmeno un mese dall’insediamento a palazzo civico, la nuova amministrazione si sta spendendo per invertire la tendenza dell’immagine di una Alassio sporca e trascurata”.

“Ricordiamo che il primo consiglio comunale si è svolto solo lo scorso 20 giugno, sono stati eseguiti controlli e verifiche incrociate di ogni tipo sull’applicazione del capitolato speciale d’appalto da parte della ditta incaricata dei servizi di nettezza urbana. Ispezioni verosimilmente mai effettuate in nessuno dei cinque anni di precedente amministrazione, considerato che non ve n’è praticamente traccia amministrativa in proposito agli atti d’ufficio”.

“Basti pensare che, a seguito della relazione all’uopo commissionata all’ingegnere ambientale Alessandra Camesasca, incaricata come direttore dell’esecuzione del contratto (DEC), è stato avviato un procedimento con il quale si contestano alla ditta appaltatrice infrazioni al rispetto del capitolato speciale d’appalto per un totale di circa 90mila euro di sanzioni da reinvestire nella pulizia della Città”.

“In conseguenza di dette verifiche, il prossimo 11 luglio, i titolari della società consortile, che detiene l’appalto della nettezza urbana, sono stati convocati in Comune per riferire in merito e programmare in tempi brevi l’esecuzione di attività previste, a carico della ditta, ma mai realizzate nei cinque anni precedenti. In primis una campagna informativa all’utenza sulle modalità di gestione delle isole ecologiche e della raccolta porta a porta, dopo la quale saranno eseguiti rigorosi controlli sull’applicazione della stessa anche a carico dei privati, soprattutto esercizi commerciali e affini, per il controllo dell’osservanza delle previsioni di corretto conferimento dei rifiuti, perché se vogliamo una Alassio più pulita il primo passo lo dobbiamo fare noi cittadini”.

“Nel frattempo – proseguono dall’Ambiente – a seguito degli accertamenti effettuati, abbiamo già ottenuto dei risultati, come la messa in funzione di telecamere e la presenza di un addetto fisso tutte le mattine presso le isole ecologiche di piazza Stalla e piazza Paccini per il controllo del regolare conferimento dei rifiuti e l’eventuale comminazione di sanzioni a carico dei trasgressori. Nel prossimo futuro è prevista l’estensione del medesimo servizio anche all’isola ecologica di via Diaz. Inoltre sono ricominciati i lavaggi periodici e regolari delle varie zone del territorio al fine di raggiungere tutte le aree, centrali, periferiche e delle frazioni, da realizzare con un programma a 360 gradi che ricominci dall’inizio al termine del giro pianificato senza soluzione di continuità”.

“Oltre a questo l’amministrazione si è attivata direttamente per migliorare i servizi alla città e dall’inizio del mese di luglio, tramite la società partecipata Gesco, è stato avviato un servizio di pulizia quotidiano e regolare dei bagni pubblici cittadini ubicati presso la frazione di Moglio, presso la piazza del mercato, in Piazza Paccini, Piazza Stalla e, da ultimo ma non ultimo, nella nuova e tecnologica struttura dei giardini Charlie Chaplin che, sebbene autopulente, era, sino ad oggi, lasciata abbandonata a se stessa così che spesso e volentieri risultava fuori servizio e quindi inutilizzabile, in conseguenza della mancata manutenzione degli accorgimenti tecnici di cui essa è dotata”.

“Tutto questo e molto altro ancora abbiamo prodotto in meno di un mese di azione amministrativa e molto altro stiamo realizzando e costruiremo nel prossimo futuro, come ad esempio la rivisitazione del sistema di raccolta differenziata nella parte a monte della ferrovia, tutto ciò per dare ad Alassio l’immagine che merita, più pulita e curata”, hanno concluso dall’assessorato all’Ambiente.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.