IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Alassio, l’assessore Invernizzi annuncia il pugno duro: “Giro di vite sulla nettezza urbana”

“Il fallimento della differenziata si ripercuoterà sulle casse comunali. In vista sanzioni dall’Osservatorio Regionale”

Alassio. “Quest’anno ci siamo trovati a dover gestire una gestione dei rifiuti del tutto fallimentare. Le percentuali della raccolta differenziata sono talmente basse che il Comune di Alassio sarà sanzionato dall’Osservatorio Regionale per il mancato raggiungimento degli obbiettivi minimi definiti dall’apposita Dgr”.

È questa l’analisi di Rocco Invernizzi, neo assessore all’ambiente della giunta alassina. E proprio in tema di rifiuti e decorso urbano, nella giornata di mercoledì si è svolto un incontro con i titolari della società consortile appaltatrice del servizio di nettezza urbana della nostra città.

La riunione è stata occasione per presentare le contestazioni in ordine al mancato rispetto del capitolato speciale d’appalto che regola i rapporti tra l’ente e la società, ma è stato anche concesso a quest’ultima il periodo di tempo previsto per il deposito delle proprie contro deduzioni, prima dell’emanazione dei provvedimenti sanzionatori.

“Nel frattempo, – ha aggiunto Invernizzi, – si è colta l’occasione per ratificare la richiesta di correttivi per la stagione estiva ormai in corso: una capillare campagna informativa per il corretto conferimento dei rifiuti ed il rispetto degli orari; l’immediata attivazione di attività previste dal capitolato ma mai eseguite come la pulizia di griglie e scoli delle acque bianche, oltre alla riattivazione di altre finite nel dimenticatoio, come il lavaggio di strade e marciapiedi”.

“Anche a livello amministrativo è in corso la riorganizzazione gestionale rispetto allo zibaldone di ordinanze ereditato che saranno raccolte in un unico provvedimento sia per l’utenza privata, sia per gli esercizi commerciali. Passeremo così da ben 8 ordinanze, anche in antitesi tra loro, ad un solo provvedimento contenente tutte le necessarie prescrizioni per il conferimento dei rifiuti e per lo smaltimento dei cartoni, troppo spesso lasciati abbandonati e disordinati per le strade del centro. Infine ci siamo confrontati per trovare soluzioni a zone particolarmente sensibili in materia ambientale, come Via Colombo ed altre”.

“Alassio più pulita, è l’obiettivo della nostra amministrazione ma deve cominciare anche e soprattutto da noi cittadini. Questo è il nostro messaggio per l’estate”, ha concluso l’amministratore alassino.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.