IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Ecco “When We Were Kids” 2018: “Grande evento internazionale per promuovere Alassio” evento fotogallery

Presentazione ufficiale dell'evento musicale del 6 ottobre, si cambia location e maggiore promozione: prevendite al via

Alassio. Si è tenuta questa mattina, presso l’hotel Aida di Alassio, la presentazione ufficiale della manifestazione “When We Were Kids”, nella sua edizione del 2018. Giunta alla seconda tornata, l’evento vede quest’anno sul palco tre big assoluti della musica mondiale, Christopher Cross, Kid Creole & the Coconuts e gli Earth Wind and Fire. Alla conferenza stampa sono intervenuti Giampiero colli, patron della manifestazione, e Adriano Berrino, oltre al sindaco Marco Melgrati e all’assessore al turismo e vice sindaco Angelo Galtieri.

presentazione when we were kids

Lo scorso anno la manifestazione aveva entusiasmato l’intera riviera ligure, proponendo Tony Hadley, i Village People and i Boney M, con la formula del festival durante il quale si esibivano tre artisti di spessore indubbio sullo stesso palco e nella stessa serata.

Stesso format anche quest’anno, ma cambio della location: per motivi logistici e di capienza, la manifestazione si terrà in piazza Paccini, pronta ad accogliere ancora un pubblico maggiore. Invariata, invece, la location per lo street food, che rimarrà il borgo Barusso della cittadina del ponente.

Per l’edizione 2018 gli sponsor principali saranno Franciacorta, partner enologico della manifestazione, Radio Montecarlo, radio ufficiale e media partner dell’evento, e Alpitour: tre nomi di grande prestigio, che testimoniano come When We Were Kids sia davvero diventata un “must” per la riviera ligure di ponente.

Giampiero Colli ha voluto dare ancora una volta un messaggio ai suoi concittadini: “Con l’entusiasmo e la voglia di fare si può forse davvero arrivare a quella destagionalizzazione che tanti auspicano. Lo spettacolo si terrà il 6 di ottobre, preceduto dallo Street Food e da una cena di gala per 300 ospiti che si terrà all’hotel Aida, che sarà il fulcro della manifestazione pre e post spettacolo. Il palco sarà posizionato con il mare alle spalle, consentendo in questo modo di utilizzare l’intera piazza Paccini come platea” conclude il patron dell’atteso evento, pronto ancora una volta ad attirare tantissimi fans della musica e delle eccellenze enogastronomiche.

E in occasione della presentazione alla stampa già da questa mattina al via le prevendite per la serata su vivaticket.it, Casa del Disco e presso l’agenzia viaggi Mondintero di Alassio.

Alassio, conferenza stampa di presentazione di When We Were Kids

I tre gruppi sono autentiche leggende degli anni ’70 e ’80, decenni in cui espressero il loro meglio: Christopher Cross è tra i pochi cantautori a poter vantare almeno quattro brani diventati a tutti gli effetti “evergreen”: la coinvolgente “Run like the wind”, la sognante “Sailing”, la serenata a New York City di “Arthur’s theme”, dal film “Arturo”, (il titolo del pezzo è “Best that you can do”) ed il ritmo di “Never be the same”, passando per altre hit come “Minstrel Gigolo” e “Say you’ll be mine”. Una voce inconfondibile la sua, che ad Alassio risuonerà con il suo particolare ed amato tono acuto.

Kid Creole and the Coconuts sono e rimangono vere icone della disco: con il loro look anni ’50 e un sound salsa – caraibico molto distintivo dominarono a lungo le piste di quegli anni. Con una sezione fiati di forte supporto e la grande presenza scenica del loro frontman, ogni loro show dal vivo entusiasma e coinvolge il pubblico di ogni età. Ad Alassio non lesineranno i loro successi, come “Stool Pigeon”, Annie, I’m not your daddy”, “Endicott” e la immortale “Male curiosity”, parte della colonna sonora del film “Against all odds” (Due vite in gioco).

Gli Earth, Wind and Fire, per usare un termine abusato, non hanno bisogno di presentazioni. “Boogie Wonderland”, “September”, “Fantasy”, “After the love has gone”: decine di Grammy Award, infiniti dischi di platino, intere settimane in testa alle classifiche di tutto il mondo. La formazione che si esibirà ad Alassio è quella capitanata da Al Mckay, che con il compianto Maurice White fondò il gruppo, scrivendone la maggior parte della musica. Sedici artisti di grande livello, veri miti nei loro strumenti, che compongono l’attuale formazione, che dal vivo dà il meglio di sé.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.