IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Savona, i 6 milioni della Regione serviranno per sistemare la fontana del Pesce, piazza Diaz e la Sala Rossa

L'elenco cita anche il recupero di Palazzo Santa Chiara, ma in coda ad altre esigenze

Più informazioni su

Savona. La sistemazione dell’area del mercato, la riqualificazione di piazza Diaz, la sistemazione della Fontana del Pesce e della Torre del Brandale, la riqualificazione della Sala Rossa del Comune e delle aree verdi attrezzate in città. E il recupero di Palazzo Santa Chiara. Ecco a cosa saranno destinati i 6,2 milioni di euro inizialmente destinati dalla Regione Liguria al recupero di Villa Zanelli.

E’ stata approvata oggi nel corso della riunione del comitato di indirizzo l’assegnazione delle risorse del Fondo strategico regionale 2018: circa 13 milioni di euro che saranno utilizzati per investimenti in ambito culturale e della pianificazione urbana. Di questi, 6,2 milioni di euro saranno destinati appunto a Savona: in origine destinati per Villa Zanelli, le cui spese oggi sono integralmente coperte dal bando delle periferie del Governo, ne era stato inizialmente annunciato il “reimpiego” su Palazzo Santa Chiara. Le recenti parole del sindaco Caprioglio, però, avevano fatto intuire che quelle risorse sarebbero state, almeno in parte, dirottate su altre emergenze. E così sarà: con quel finanziamento si procederà a sistemare la fontana del Pesce (guasta da tempo), la piazza del Chiabrera, il Brandale e, più in generale, ad effettuare una serie di interventi infrastrutturali in punti nevralgici del centro storico cittadino.

“Grande soddisfazione per la decisione della Regione di destinare parte delle risorse del Fondo strategico regionale a progetti strategici per il futuro e lo sviluppo di Savona e riqualificare così zone da troppo tempo dimenticate – commenta il sindaco Ilaria Caprioglio – Non posso che ringraziare il presidente Toti per l’attenzione dimostrata e per aver accolto tutte le nostre richieste”. L’elenco fornito dalla Regione include anche il recupero di Palazzo Santa Chiara, che però viene elencato per ultimo, come a testimoniare che sarà presumibilmente destinato a questo scopo ciò che rimarrà dopo aver provveduto alle spese precedenti.

I finanziamenti decisi oggi in Regione alla presenza del Presidente Giovanni Toti, degli assessori regionali alla Cultura Ilaria Cavo, alle Infrastrutture Giacomo Giampedrone e all’Urbanistica Marco Scajola si vanno ad aggiungere ai precedenti 30 milioni già assegnati a gennaio. “Abbiamo messo in piedi un’operazione importante del valore di 18 milioni di euro di cui 13,3 milioni di risorse regionali provenienti dal fondo strategico – afferma il presidente di Regione Liguria Giovanni Toti – a sostegno di investimenti necessari e strategici per il territorio ligure: si opere mirate e fortemente richiesti dagli Enti locali e dai cittadini che possono svolgere una funzione di volano a beneficio di zone che da troppi anni non vedevano alcun intervento e di ambito che riteniamo fondamentali per la crescita della Liguria”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.