IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Rompono una tubatura dell’acqua mentre eliminano il cippo di una palma: disagi a Borghetto

Il guasto è stato riparato in poche ore, ma Assoutenti promette battaglia

Borghetto Santo Spirito. E’ stata riparata nel più breve tempo possibile la conduttura dell’acqua rimasta danneggiata questo pomeriggio durante le operazioni di rimozione del ceppo di una palma vittima del punteruolo rosso sulla passeggiata a mare di Borghetto Santo Spirito.

L’incidente si è verificato all’estremità ponentina della passeggiata a mare “nuova”. Gli operai di una ditta privata, su richiesta del Comune, stavano effettuando l’operazione di rimozione del cippo quando hanno inavvertitamente danneggiato la tubatura che correva proprio sotto la pianta.

Sul posto sono subito intervenuti gli addetti di Ponente Acque, che hanno lavorato alacremente per riparare il guasto e ripristinare l’erogazione dell’acqua, sospesa per qualche ora.

Nonostante la rapidità di intervento, il presidente di Assoutenti Gian Luigi Taboga tuona: “La fuoriuscita dell’acqua ha allagato le immediate vicinanze al luogo dell’incidente ed è stato necessario interrompere l’erogazione dell’acqua con danni in corso di accertamento. Le attività turistiche, commerciali e gli abitanti del luogo si stanno domandando se fosse proprio necessario autorizzare lavori così importanti nel pieno della stagione turistica senza le precauzioni del caso.

Assoutenti non può che girare tali domande a chi di competenza”.

“Se saranno riscontrate responsabilità è immaginabile una richiesta di risarcimento da chi ha subito i danni compresa Ponente Acque per tutti i costi di ripristino della condotta. Assoutenti si rende disponibile a concertare ogni azione in tal senso con la consulenza tecnica di Ponente Acque che certamente riterrà doveroso agire a tutela della propria utenza”.

Il sindaco di Borghetto, Giancarlo Canepa, dice: “Ci scusiamo con tutti i nostri concittadini per i disagi creati da questo guasto, avvenuto in maniera del tutto involontaria. Certamente, un intervento messo in atto in un momento di così alta presenza turistica avrebbe richiesto maggiore attenzione, ma incidenti del genere possono accadere”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.